Juventus, ESCLUSIVO Repice: “Per Locatelli non bastano 80 milioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:54
repice locatelli milan juventus
Repice

Francesco Repice intervenuto ai microfoni di CMIT TV ha parlato della Nazionale: da Locatelli al senso di appartenenza

Francesco Repice, giornalista della Rai, è intervenuto ai microfoni di CMIT TV e si è soffermato sull’ottima prestazione della Nazionale di Roberto Mancini: “Il giocatore che ieri sera mi ha impressionato di più è stato Locatelli. Difficilmente ricordo un calciatore della sua età con quella personalità, quella capacità di andare a contrasto, vedere il gioco, resistere fisicamente, capace di mettere il pallone in banca. Un po’ come si diceva con Andrea Pirlo, anche se non voglio fare paragoni: datela a Locatelli e la mettiamo in banca. Ieri sera mi ha strabiliato”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, da Locatelli a Milik e Kabak: Juve, Inter e Milan completano le rose

Un calciatore che può rappresentare un rimpianto per il Milan: “Hanno preso Bennacer che è bravo, hanno preso Tonali, però Locatelli rispetto a loro ha una forza fisica spaventosa, poi fa gol. Diceva sempre Allegri, il più grande allenatore in circolazione, che Tonali deve fare i gol”.

Altro club che ha acquistato centrocampisti senza però acquistare il talento del Sassuolo è la Juventus: “Chi ha i giocatori forti, se li deve tenere, soprattutto se sono giovani. A meno che non ti offrono 250 milioni, te li devi tenere. Il Sassuolo non ha bisogno di soldi, la famiglia Squinzi ha i soldi per fare certi investimenti. Scommettiamo che Locatelli andrà via dal Sassuolo per più di 70-80 milioni di euro”.