Serie A, l’allarme di Marotta: “Situazione devastante, davanti al default”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48
Marotta serie a default
Marotta (Getty Images)

L’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta ha lanciato l’allarme sulla situazione economica della Serie A

Allarme di Giuseppe Marotta, l’ennesimo per la situazione economica della Serie A e del calcio italiano. Intervenuto a ‘Glocal 2020′, l’amministratore delegato dell’Inter ha spiegato qual è il pericolo attuale: “La situazione per il calcio italiano è devastante: abbiamo davanti a noi il rischio default”.

Marotta entra nei dettagli delle cifre: “La Serie A produce all’incirca 4 miliardi di euro e in un anno normale c’è un deficit di 700 milioni. Per il 2020, invece, siamo al 50%. La difficoltà maggiore riguarda il costo del lavoro, sproporzionato rispetto al fatturato. Poi aggiungiamoci i mancati ricavi del botteghino e di tutte le attività commerciali che derivano dal match day”. Ancora il dirigente nerazzurro aggiunge: “Gli sponsor stanno iniziando a ridurre gli investimenti con una contrazione del 20% del fatturato, poi ci sono le entrate del broadcasting con un contenzioso tra Lega Serie A e Sky”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus e Inter, i dubbi di Emerson Palmieri

Una situazione che lo stesso Marotta definisce devastante e per la quale il calcio non chiede aiuti allo Stato (“sarebbe impensabile”) ma di essere trattato quale uno dei maggiori contribuenti: “Vorremmo essere maggiormente considerati, avere quantomeno un differimento della tassazione”.