Verona-Genoa, Juric: “Obiettivo salvezza. Kalinic non è qui per la pensione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:24
Juric Empereur
Ivan Juric (Getty Images)

Dopo il pareggio contro il Genoa, l’allenatore del Verona Ivan Juric ha commentato la serata del ‘Bentegodi’

Solo un pari tra Verona e Genoa del ‘Monday Night’ della 4/a giornata di Serie A. Nel dopo partita Ivan Juric ha analizzato la sfida ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi, abbiamo battuto 14 angoli e la puoi sbloccare anche così. Perin ha fatto grandi parate ma è mancato il colpo vincente. Aspettative? Oggi c’erano solo due titolari dello scorso anno, avevamo in campo tanti 2000 e 2001. L’obiettivo resta sempre la salvezza, se fai meglio, bene. Sarebbe carino anche partire con tutti quelli che hai avuto, ne metti vicino due o tre più forti ed è fatta. Però anche così è molto stimolante. Oggi ho visto cose fatte bene. Non siamo ancora al 100% di velocità”.

Juric ha poi proseguito: “Ora giochiamo più con la prima punta, l’anno scorso giocavamo più con gli esterni. Cerchiamo di adattarci. Kalinic si muove già nel modo giusto, ci vorrà secondo me almeno due settimane. Ma io credo molto in Favilli e Di Carmine. Possiamo migliorare. Colley oggi ha fatto cose interessanti. Diamo tutti per scontato che Lazovic faccia una grandissima stagione come Faraoni, non è così semplice. Anche se abbiamo creato tanto”.

KALINIC – “Gli ho detto le cose chiare, se lui ha accettato di venire in una squadra, per lui, piccola sa quello che lo aspetta. Abbiamo visto grande disponibilità. Se vuole giocare al calcio questo è il posto giusto. Non è qui per fare la pensione”. 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, Verona-Genoa 0-0: solo pari tra Juric e Maran

Napoli, retroscena CM.IT: Koulibaly, l’assalto del Psg fermato dallo Stato!