Juventus, Ronaldo a Spadafora: “E’ una bugia!” | Il ministro controreplica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40
ronaldo spadafora
Ronaldo (Getty Images)

Cristiano Ronaldo risponde alle accuse sulla presunta violazione del protocollo: il portoghese della Juventus fa chiarezza

Cristiano Ronaldo alza la voce e risponde alle accuse. Isolato in casa per la positività al Covid-19, l’asso della Juventus in una diretta Instagram ha voluto far chiarezza e replica a chi – partendo dal ministro dello sport Spadafora – aveva parlato di una presunta violazione del protocollo. CR7 spiega: “Non ho infranto il protocollo come è stato detto: è una bugia. Sono tornato in Italia dal Portogallo perché io e la Juventus ci siamo assicurati di aver rispettato tutte le procedure. Per tornare in Italia ho utilizzato una aereoambulanza e non ho avuto contatti con nessuno”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus – Caso Ronaldo, Agnelli risponde a Spadafora

Ronaldo durante la diretta ha spiegato di sentirsi bene e di non aver sintomi. Al momento “sono in casa – ha spiegato – sto prendendo il sole anche per far passare un po’ il tempo”.

A stretto giro è arrivata anche la contro-replica di Spadafora che ad ‘ansa.it’ spiega: “La notorietà e la bravura di certi calciatori non li autorizza ad essere arroganti, irrispettosi verso le istituzioni e a mentire: anzi, più si è noti più si dovrebbe avvertire la responsabilità di pensare prima di parlare e di dare il buon esempio. Non ho intenzione di proseguire all’infinito su questo tema: confermo quanto detto ieri relativamente all’abbandono dell’hotel di alcuni giocatori della Juventus, basandomi tra l’altro sulle comunicazioni della società alla Asl di Torino“.