Serie A, Zampa fa marcia indietro: “La Serie A non va sospesa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
Serie A Stadi
Stadio San Paolo (Getty Images)

Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, chiarisce con una nota le sue dichiarazioni sullo stop al campionato di Serie A diffuse in mattinata

Le sue dichiarazioni di questa mattina (“il protocollo parla chiaro, il campionato di Serie A deve essere sospeso”), rilasciate a ‘Radio Capital’, avevano fatto rapidamente il giro d’Europa, ma la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, poco fa ha deciso di abbassare i toni.

Una retromarcia diffusa con una nota: “Nel corso della mia intervista a Radio Capital ho detto che, in base al Protocollo sottoscritto dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, i giocatori positivi al Covid-19 non possono giocare fino a quando non risulteranno negativi al tampone. Questo non significa che la Serie A vada sospesa. Saranno poi la FIGC e le Società calcistiche a decidere sui destini del massimo campionato: se facendo recuperare partite alle squadre che non potranno giocare o mettendo in campo eventuali riserve”.

Il passo indietro è corente con l’indirizzo di FIGC e Serie A, che seguiranno le indicazioni della UEFA, secondo la quale si può scendere in campo con 13 giocatori disponibili e almeno un portiere. Alle 15, altre novità in arrivo: andrà in scena un consiglio di Lega straordinario per valutare il rinvio di Genoa-Torino.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Covid Genoa, ESCLUSIVO Della Frera: “Ottimismo sul prosieguo della Serie A. Su Juve-Napoli…”