Juventus, Paratici e il caso Suarez: “Abbiamo rispettato le regole”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:29
Juventus Paratici Cherubini
Fabio Paratici (Getty Images)

Il CFO della Juventus Fabio Paratici ha parlato alla vigilia della gara contro la Roma, rispondendo anche alle domande sul caso Suarez

Fabio Paratici, CFO della Juventus, ha parlato a ‘Sky’ prima della gara contro la Roma. Dal match dell’Olimpico al calciomercato, passand per il caso Suarez: “Leggerezza? No, nessuna leggerezza. Si è verificata l’opportunità che Suarez si liberasse dal Barcellona e abbiamo fatto tutto nel rispetto delle regole. Non sono magistrato o poliziotto, non conosco neanche questo tipo di situazioni: non mi sono fatto nessuna idea”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, occasione da Madrid | Partenza last minute

PIRLO E GIOVANI  – “Su questo mi sento più preparato. Andrea lo conosciamo bene, era un calciatore coraggioso ed estroso ed è un allenatore coraggioso. Il coraggio deriva da una osservazione degli allenamenti dove vedi questi ragazzi pronti”.

DZEKO – “Lo saluterei come faccio sempre e lo faccio con più piaere con quelli grandi come Dzeko. E’ il primo caso che si parla del mancato arrivo di un giocatore che di quello che ci ha raggiunto. Il mercato è fatto di opportunità, la bravura di chi fa mercato è di essere elastici e creativi e noi lo siamo stati. Abbiamo provato a prendere Morata prima, ma l’Atletico ha chiuso al prestito, siamo andati quindi avanti con Dzeko. Probabilmente se Milik si fosse sbloccata, Dzeko sarebbe arrivato. Nello stesso tempo abbiamo continuato a perseguire l’obiettivo Morata, si è aperta l’opportunità e l’abbiamo presa subito. Siamo felicissimi che sia qui”.