Milan, Scaroni: “Mi accontenterei di continuare a giocare come dopo il Covid”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19
Scaroni Milan
Paolo Scaroni (GettyImages)

Il presidente del Milan Scaroni ha parlato in vista della nuova stagione fra Coronavirus e novità in merito al nuovo stadio rossonero

Paolo Scaroni, presidente del Milan, ha parlato ai microfoni di ‘Milan TV’ su quello che sarà il futuro del club rossonero: risultati e nuovo stadio, elemento fondamentale per il progetto.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, le ultime di CM.IT sul colpo Brahim Diaz

Sul nuovo impianto: “Sono ottimista nonostante il punto d’intesa raggiunto con l’Amministrazione Comunale sui metri cubi che ci verranno assegnati che non è esattamente quello che speravamo, ma l’abbiamo accettato. Maggioranza e opposizioni si sono espresse positivamente sul progetto stadio, che dovrà essere un modello di ispirazione per il Milan. D’altra parte il ruolo che ha avuto il nuovo stadio di Monaco nei successi del Bayern è fondamentale. Questo stadio, ogni anno, incassa 100 milioni di euro. Mentre il nostro San Siro, con il Milan, non arriva a 40. Immaginare un Milan che ogni anno ha 60-70 milioni in più ci apre degli orizzonti per tornare ad essere quel Milan che i nostri tifosi aspettano da troppo tempo”.

Milan, Scaroni: “Iniziare come abbiamo finito”

Sassuolo-Milan (Getty Images)

Sulla prossima stagione del Milan: “Mi accontenterei che il Milan continuasse a giocare come ha fatto nel post-Covid con un calcio divertente, con dei risultati positivi. Credo che siamo stati una delle squadre che si è comportata meglio dopo il lockdown. Quindi, se partiamo come abbiamo terminato, faremo benissimo”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Milan, avanti tutta su Brahim Diaz

Calciomercato Milan, assalto a Tonali: la risposta di Cellino