Inter, Sconcerti attacca Conte: “Tutte cose sbagliate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:10
Inter Conte Young coronavirus
Antonio Conte @ Getty Images

Mario Sconcerti contro Antonio Conte: il giornalista torna sullo sfogo dell’allenatore dell’Inter e dice la sua

Il discorso di Conte “pieno di cose sbagliate”. Non le manda a dire Mario Sconcerti che in un articolo sul ‘Corriere della Sera’ torna sullo sfogo dell’allenatore dell’Inter che ha fatto tanto scalpore negli ultimi giorni. Le parole dell’allenatore nerazzurro non sono piaciute non solo alla proprietà, ma anche al giornalista che va all’attacco: “Viene ora fuori che l’Inter non si sentirebbe protetta. Ma contro chi? Se lo dicono gente come Conte e come Bergomi (nel pre-partita) vuol dire che davvero c’è differenza di trattamento a favore delle grandi squadre”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, asse bollente col Barcellona: “Griezmann!”

Un problema non di poco conto, considerato che “Conte sarebbe poi un testimone diretto di questi privilegi con il suo infinito passato juventino”. Ed allora lo scenario che si aprirebbe “se avesse ragione” non sarebbe per nulla positivo: ” Vorrebbe dire che siamo sempre stati tutti in mano a un calcio irregolare – scrive Sconcerti – . Non sono previsti privilegi nello sport”.

Di certo poi c’è che vedere l’Inter come emarginata è difficile: “Le è stato pochi anni fa assegnato lo scudetto di un campionato in cui era arrivata terza. Unico esempio nella storia. Che dovrebbero pensare Roma, Lazio, Fiorentina, Bologna, Atalanta, Genoa, Torino, Sampdoria e chissà chi altro ha solo subìto i privilegi degli altri?”.