Calciomercato Juventus, retroscena cessione Pjanic: Arthur non era il primo obiettivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:33
Juventus Arthur
Arthur in azione (Getty Images)

Juventus, retroscena dalla Francia sulla cessione di Pjanic: i bianconeri hanno chiesto inizialmente Ansu Fati prima di chiudere per Arthur

Non era Arthur il primo obiettivo della Juventus nella trattativa che ha portato Pjanic a Barcellona e il brasiliano a Torino. In realtà i bianconeri avrebbero chiesto ai catalani Ansu Fati, ricevendo però una risposta negativa. Un retroscena rivelato da ‘L’Equipe’, che ha sottolineato come i bianconeri abbiano in realtà chiesto come primo nome quello del giovanissimo attaccante originario della Guinea-Bissau.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Il Barcellona avrebbe però detto no alla domanda bianconera ed è stato costretto a scegliere Arthur come sacrificabile. Ora Ansu Fati dovrebbe firmare con il Barcellona un nuovo contratto, con una clausola da 400 milioni di euro. Oltre alla Juventus però, il giovanissimo talento piace anche al Manchester United, che sembra sia arrivato ad offrire 150 milioni di euro per il giovanissimo attaccante. Proposta, anch’essa respinta dai ‘Blaugrana’.