Atalanta, da Gollini a Ilicic | Il punto di Gasperini prima del PSG

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:43
Gasperini perde Gollini
Gian Piero Gasperini (Getty Images)

Gian Piero Gasperini ha rilasciato alcune parole sul futuro dell’Atalanta

Gian Piero Gasperini fa il punto tra presente e futuro della sua Atalanta. Il tecnico stamane ha rilasciato alcune dichiarazioni: “PSG? Faranno la differenza tate cose. E’ stato un periodo molto impegnativo per la squadra, per tutti. Ha tolto energie a tanti giocatori ma avremo tempo per preparare al meglio la gara. Sogno di superare il turno e giocare la semifinale. Per noi già i quarti sono un traguardo straordinario, ci giochiamo al meglio le nostre possibilità – spiega a ‘Radio anch’io sport’ – Loro sono una squadra di grande talento, tra le candidate a vincere la Champions. Mbappe è un grandissimo giocatore, sarà importante come arriveremo noi. Gollini lo vedremo meglio domani, è una forte contusione sul ginocchio. Sembra recuperabile”. Clicca qui per ulteriori dettagli.

Gasperini ha parlato anche di Ilicic: “Sono quelle situazioni che possono capitare quando meno te lo aspetti. Proprio per questo siamo tutti in aiuto suo affinché esca da questo momento. Obiettivamente per questa Champions è difficile averlo, sarebbe già bello averlo per la prossima stagione. L’assenza? Ci ha tolto molto, non abbiamo un’alternativa anche simile come ruolo, ma ci siamo adattati bene. Siamo riusciti a sopperire bene”.

SCUDETTO – “Noi faremo di tutto per migliorarci, ma il calcio italiano spera molto che le grandi piazze come Napoli, Milano o Roma possano risalire. E’ tutto il nostro sistema che non consente a società come l’Atalanta di rimanere in alto a lungo. Quello di cui ha bisogno l’Atalanta adesso è diverso da quello di qualche anno fa. E’ probabile che il prossimo anno l’Atalanta giochi la Champions a Bergamo”.

I COLLEGHI – “Il Napoli di Sarri è stato un esempio di gioco e di qualità, aveva veramente l’opportunità di vincere il campionato. Non credo che l’Atalanta somigli a quel Napoli. La carriera di Sarri è doppiamente encomiabile. Ancelotti è partito già da una big. I risultati di una squadra non dipendono solo dall’allenatore ma da tutti”.

CONTE – “Polemiche con l’Inter? Questo non lo so, ho seguito anche io la vicenda. Io posso dire che l’incontro con Antonio è stato molto cordiale. Credo abbia fatto un grandissimo lavoro, spero che la cosa si possa ricomporre”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Atalanta, Ilicic rompe il silenzio: messaggio alla squadra