Juventus, Bonucci: “Qualcuno voleva campionato a parte… Nuova filosofia con Sarri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:55

Le parole in conferenza stampa di Leonardo Bonucci dopo Juventus-Sampdoria e la vittoria del nono scudetto consecutivo della squadra bianconera

Leonardo Bonucci interviene in conferenza stampa dopo il 2-0 alla Sampdoria che vale lo scudetto per la Juventus. Nono titolo consecutivo per i bianconeri e ottavo per il difensore: “Quando inizia una nuova strada affronti sempre delle difficoltà. Anche per alcuni nostri piccoli errori abbiamo tenuto aperto il campionato ma Inter, Lazio e Atalanta ci hanno dato filo da torcere. La Juventus con la scelta di Sarri ha voluto puntare su una nuova filosofia, abbiamo cercato di mettere in pratica le idee del mister e unirle alle nostre per raggiungere l’obiettivo che volevamo, cioè lo scudetto”.

Sul ciclo vincente: “Nove volte di fila è qualcosa di unico, un risultato straordinario e irripetibile. Abbiamo fatto la storia di questa società e del calcio mondiale. Adesso c’è da recuperare le energie perché questo breve torneo ci ha tolto tanto a livello fisico e mentale. E’ giusto festeggiarlo dopo un anno così particolare, bisogna ricaricare le energie e poi ci giocheremo l’ottavo con il Lione perché vogliamo andare a Lisbona per giocarci questa Champions“.

Critiche e fascia da capitano: “Dopo la Lazio sono stato punzecchiato, ma le critiche sono sempre state per me un motivo in più per migliorare. Chiellini rimane il capitano di questa squadra, è un leader assoluto. Io ho cercato di fare del mio meglio e onorare questa fascia al braccio. C’è chi voleva fare un campionato a parte, chi voleva toglierci lo scudetto: è una stagione particolare, ma ci abbiamo sempre creduto. Eravamo solo noi i padroni del nostro destino”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Juventus, il PAGELLONE scudetto | Il Dybaldo suona la nona sinfonia

PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS-SAMPDORIA | Rabiot straripante, Thorsby da incubo