Uefa, Ceferin chiude ai tifosi allo stadio: “Niente rischi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:28
Uefa Ceferin Champions League
Ceferin © Getty Images

Niente tifosi allo stadio, almeno fin quando ci sarà il pericolo coronavirus: il presidente dell’Uefa Ceferin dice no alla riapertura

Il presidente dell’Uefa spegne la speranza: niente tifosi allo stadio finché ci sarà il pericolo coronavirus. In un’intervista pubblicata sulla rivista della stessa Uefa, Aleksander Ceferin spiega il suo punto di vista: “In momenti straordinari come questa crisi serve avere un piano pronto. Ad oggi, il programma è disputare tutte le partite senza pubblico. Non vogliamo correre rischi: il Covid-19 ha fermato completamente il calcio cosa che non aveva fatto neanche la seconda guerra mondiale”.

LEGGI ANCHE >>> UEFA, novità sul ritorno del pubblico negli stadi: il comunicato

Insomma un evento straordinario che ha richiesto interventi fuori dalla norma: “Abbiamo avuto molta pressione e tanto lavoro da fare, ma ora c’è la felicità perché il calcio sta tornando in tutta Europa”. Un risultato ottenuto grazie alle rinunce che tutte le parti in causa hanno fatto. “La Uefa ha sacrificato una parte di stagione per far completare i campionati – ha spiegato Ceferin – . Le Leghe hanno accettato di farlo, poi i club hanno mostrato solidarietà per le gare delle nazionali di settembre”.