Roma-Parma, furia Lucarelli: “Rasentato il ridicolo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:14
Alessandro Lucarelli (Getty Images)

La Roma torna alla vittoria, ma il Parma non ci sta: furia nel post-partita del club manager crociato Alessandro Lucarelli.

La Roma torna alla vittoria e il Parma trova la quarta sconfitta consecutiva. Tre punti fondamentali per il club giallorosso per la corsa al quinto posto. Al termine della gara però, il club manager del club emiliano Alessandro Lucarelli ha espresso tutta la propria rabbia. “Parlo io per evitare squalifiche. Stasera abbiamo rasentato il ridicolo perché non dare un rigore come quello di oggi è ridicolo. Siamo stati ancora una volta penalizzati, dopo stasera basta. Non è che se abbiamo 39 punti siamo gli scemi del villaggio. Adesso basta”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

L’episodio a cui fa riferimento il dirigente crociato è l’episodio con Mancini protagonista. “Andate a vedere i rigori di Bruno Alves, di Darmian e poi stasera non danno un rigore come questo. Il Var in questo momento ha messo solo in confusione l’arbitro. Siamo stati penalizzati dalle scelte arbitrali, avevamo scelto di non far polemica ma adesso basta. Con il Var non accettiamo più questo tipo di errori”.

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE E TABELLINO ROMA-PARMA: sorpresa Peres, Dzeko disorientato

“Da 5-6 partite gli episodi ci stanno penalizzando, siamo stati zitti per dare una mano agli arbitri però stare zitti non significa essere scemi. Avere 39 punti non significa che va bene tutto, siamo amareggiati per questa serie di decisioni discutibili che abbiamo subito in queste partite. Non si capisce chi arbitra, chi decide, si va ad interpretazione. In tutti i campi si vedono scelte a interpretazione, mi chiedo il Var a cosa sia servito”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, 31esima giornata: Atalanta e la nona meraviglia | Risorgono Roma e Torino

Poi sulla gara: “Oggi buona gara, abbiamo commesso degli errori e dobbiamo rimetterci in carreggiata. Non deve essere un discorso arbitrale, dobbiamo migliorare. Gli episodi però fanno la differenza e questi ci stanno andando contro. Chiediamo massimo rispetto e attenzione da chi dirige”. Sui pochi tiri in porta: “Va dato merito alla Roma, che ha fatto una partita aggressiva non facendoci ripartire come volevamo. La qualità della Roma non si discute, ha preso campo con il palleggio dopo lo svantaggio. Ma se ci fosse stato dato quel rigore magari finiva in pareggio”.