Calciomercato Juventus, via Sarri: la convinzione di Sconcerti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:20

Nonostante il poker di vittorie, in casa Juventus continua l’incertezza sul futuro di Sarri che potrebbe andare via: la certezza di Sconcerti

Pirlo come possibile erede di Sarri sulla panchina della Juventus. E’ la convinzione di Mario Sconcerti che intervenuto a ‘TRS’ ha parlato della situazione bianconera spiegando: “Ho fatto tre verifiche con personaggi diversi e veniva fuori che l’ambiente juventino non è particolarmente legato a Sarri e tanto meno lo sarebbe Ronaldo, che mi dicono per un periodo si allenasse da solo, in un altro campo a tirare le punizioni, per divertirsi a tirare i calci piazzati. Poi tante cose si dilatano nel mondo del calcio, ma molte verifiche quadravano. E la stessa società a febbraio era intervenuta, c’erano stati dei momenti tesi ad esempio tra Pjanic e Sarri e la società aveva detto di pazientare fino a maggio che poi si sarebbe trovata una soluzione”.

Con il coronavirus i piani sono cambiati e, spiega Sconcerti, “sarebbe molto difficile trovare un sostituto in tempo per la prossima stagione”. Però la Juventus si sarebbe già mossa: “C’è stata una cosa che mi ha fatto partire un ragionamento: l’ingaggio di Pirlo per l’Under 23. Lui non è un allenatore da Serie C, non la accetterebbe, non l’ha mai vista e non la conosce. E’ un allenatore parcheggiato dalla Juve in attesa di vedere cosa succede. Bisogna vedere cosa succede in Champions“.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Juventus, Sarri: “Higuain va sbattuto a muro! Chiellini in recupero”

Per Sconcerti c’è stato un compromesso tra Sarri e la squadra ma “se potessero scegliere sceglierebbero Zidane. Alla Juve interessa qualcuno che porti avanti il suo modo di essere”. Ed allora conclude il giornalista “incrociando le cose che so e quelle che vorrei sapere, bisogna vedere come eventualmente Sarri perderebbe la Champions. Il problema è che la Juventus non riesce più ad accontentare la sua gente, è assuefatta alla vittoria. Il campionato sostanzialmente è finito”.