Juventus, Rabiot infrange il protocollo: la foto può costargli caro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:54
rabiot mascherina
Rabiot

Il centrocampista della Juventus Adrien Rabiot regala un selfie ad un piccolo tifoso: un comportamento vietato dal protocollo redatto dallo staff medico

Una foto può mettere nei guai Adrien Rabiot. Il centrocampista francese della Juventus si è reso protagonista questo pomeriggio di un’infrazione al protocollo in 21 punti redatto dal Responsabile del Settore Medico, Dott. Stefanini. Uscendo dal centro sportivo, il calciatore si è fermato con due tifosi, probabilmente papà e figlio, regalando un selfie al bambino. Il francese pur non indossando la mascherina, al contrario dei sostenitori, non è sceso dalla macchina: questo però non basta a salvarlo, almeno stando a quanto riportato nei 21 punti che lo staff sanitario ha redatto.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, spunta il retroscena Zidane-Rabiot

Una serie di regole relative alla squadra bianconera dove si legge che occorre “Evitare il contatto con i tifosi: Uscire dal centro di allenamento e/o dallo stadio nel bus della squadra o sull’auto privata evitando il contatto fisico con tifosi (es. evitare selfie, autografi e abbracci)”.