App Immuni, si parte ma scatta l’allarme: attenti al virus informatico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42
Smartphone immuni App (GettyImages)

Una finta mail relativa all’App Immuni fa scaricare un virus informatico. Oggi parte ufficialmente l’applicazione in 4 regioni ma scatta l’allarme

Parte oggi in via sperimentale in Liguria, Marche, Abruzzo e Puglia l’app Immuni, nata per tracciare i contatti ed evitare nuovi contagi. Proprio al momento del lancio della nuova applicazione si è però scatenata in Italia una campagna di virus informatici. A rivelare il tutto ‘Agid-Cert’, la struttura del governo che si occupa di cybersicurezza. Il virus in questione si chiama FuckUnicorn e diffonde un ransomware, che di fatto prende in ostaggio il dispositivo, con il pretesto di far scaricare un file denominato proprio ‘Immuni’. Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, trend in calo | Serie A, attesa per il calendario

Il virus si diffonde quindi tramite una mail che porta a cliccare su un sito fasullo che prova ad imitare quello della Federazione Ordini dei farmacisti italiani. Il ransomware scaricabile dal sito fake è rinominato “IMMUNI.exe”, e una volta aperto mostrerà un finto pannello con i risultati della contaminazione da Covid-19.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus, Zangrillo sicuro: “Il Covid clinicamente non esiste più”

Coronavirus, il bollettino del 31 maggio: 355 nuovi casi e 75 decessi