Coronavirus, trend in calo | 60 deceduti, 178 nuovi casi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30
Coronavirus (Getty Images)

Tutti gli aggiornamenti legati al virus che sta flagellando l’Italia e il mondo

Nella ‘Fase 2’ del Coronavirus, il trend del contagio prosegue la discesa e l’Italia procede con misure sempre meno restrittive. Il mondo del calcio, ottenuto l’ok per riprendere a giocare, si appresta a varare il calendario della Serie A, che si disputerà soprattutto in notturna: clicca qui per ulteriori dettagli. Calciomercato.it segue in diretta gli aggiornamenti sul virus.

LIVE

23.05 – I dati della Campania relativi al 1 giugno 2020:

Positivi di oggi: 3
Tamponi di oggi: 2.976
Totale complessivo positivi Campania: 4.809
Totale complessivo tamponi Campania: 206.834

20.30 – E’ finalmente scaricabile l’app Immuni sugli store di Google e Apple

18.00 – I casi totali salgono a 233.197 (+178 rispetto a ieri, 50 solo in Lombardia). I deceduti dell’1 giugno sono 60, per un totale di 33.475 da inizio della pandemia. Il totale dei guariti è 158.355 (con un incremento di 848 casi rispetto a domenica). I malati attuali sono 41.367.

13.25 – Tifosi a luglio in Serie A: il piano per riaprire gli stadi.

12.50 – Una finta mail relativa all’App Immuni fa scaricare un virus informatico. Oggi parte ufficialmente l’applicazione in 4 regioni ma scatta l’allarme.

11.35 – Riapre il Colosseo di Roma dopo 84 giorni, 300 le prenotazioni.

11.30 – Serie A, il piano C è un algoritmo su media ponderata: la soluzione in caso di impossibilità di proseguire il campionato.

10.00Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, è critico con il protocollo: “Siamo preoccupati dal fatto che con un positivo tutta la squadra dovrebbe andare in quarantena, questo mette a serio rischio il campionato. Non capisco bene il senso, sarebbe un dramma atroce per il calcio italiano”.

9.30Paolo Scaroni, presidente del Milan, ha parlato della ripresa: “Speravo che la Coppa Italia fosse messa alla fine in modo da avere una ripartenza più dolce. Capisco d’altra parte il Ministro che ha voluto che le prime partite fossero in chiaro dopo tre mesi di astinenza. Credo si giochi il dodici, un giorno in più che a qualcosa serve”.

7.30 – Oggi si attende il calendario del campionato italiano. Più della metà delle partite dovrebbero giocarsi in notturna. La Lega, riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, pensa anche alla riapertura degli stadi a capienza ridotta.

7.15 – E’ di ieri l’ultimo bollettino sul Coronavirus in Italia: sono 355 i nuovi casi registrati e 75, purtroppo, gli ulteriori decessi.