Coronavirus, riparte la Serie A | Apertura frontiere a Paesi Ue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
Corovanirus Milano
Milano, Coronavirus (Getty Imags)

Tutti gli aggiornamenti legati al virus che sta flagellando l’Italia e il mondo

Giornata importante quella di ieri per il mondo del calcio italiano. Il Governo ha dato il suo ok alla ripartenza di Serie A e Coppa Italia. Così, mentre il Paese prosegue la sua ‘Fase 2’ dell’emergenza Coronavirus, le squadre di calcio, seguendo il protocollo, intensificano i loro allenamenti per farsi trovare pronti a metà giugno: clicca qui per ulteriori dettagli. Calciomercato.it segue in diretta gli aggiornamenti sul virus che sta flagellando l’Italia e il mondo

LIVE

22.30 – Dal 3 giugno l’Italia è pronta ad aprire i confini nazionali ai paesi europei. La conferma dopo la riunione di governo a Palazzo Chigi

21.30Arriva la nota UFFICIALE della Lega Serie A a margine dell’Assemblea di Lega: finale di Coppa Italia il 17 giugno, poi il recupero delle 4 sfide della 25a giornata di Serie A.

21.00 – Il ministro Spadafora sulla ripresa del calcio italiano: “Giusto ripartire dalla Coppa Italia. Insisterò per le partite in chiaro.

20.15Riparte anche la Spagna: UFFICIALE il ritorno in campo dall’11 giugno, si giocheranno 110 partite in 39 giorni.

19.30 – L’ISS ha dato il suo via libera allo spostamento fra le regioni a partire dal 3 giugno. La palla passa ora al Governo.

18.30 – Il bollettino odierno diramato dalla Protezione Civile. (LEGGI QUI)

12.30 – Coronavirus, Brusaferro avverte: “Seconda ondata in autunno è un dato obiettivo”

11.05 –  Apertura generalizzata dal 3 giugno oppure rinvio: è questa l’ipotesi più accreditata per gli spostamenti tra le Regioni. Le regole dovrebbero dunque essere le stesse per tutti, e non una riapertura a macchia di leopardo in base al tasso di contagio territoriale. Il rinvio di una settimana sarà probabilmente preso in considerazione se i dati dei prossimi giorni sul contagio non saranno positivi.

10.00Daniele Faggiano, Ds del Parma, ha rilasciato alcune parole alla ‘Rai‘: “Non vedo tutte queste polemiche che si stanno facendo in Italia. Non vogliamo mai crescere. Dobbiamo fare di necessità virtù, lasciamo perdere le polemiche e giochiamo a calcio”.

9.01Umberto Calcagno, vicepresidente Aic, ha parlato a Calciomercato.it: tra i tanti temi affrontati, la questione contratti, il taglio degli stipendi e gli orari delle partite previste alle 16.30.

8.20Da definire il calendario di Serie A dopo la ripresa: da stabilire se riprendere con il primo turno di campionato completo, la 27a giornata, per procedere poi con i quattro recuperi della 25a giornata il 23 giugno in turno infrasettimanale, oppure far disputare prima i recuperi e poi ripartire con la 27a giornata il 23 giugno.

7.30 E’ di ieri l’ultimo bollettino sul Coronavirus in Italia: sono 593 i nuovi con 47.986 attualmente positivi; purtroppo si registrano altri 70 deceduti, il totale sale così a 33.142.