Serie A, Spadafora: “Giusto ripartire dalla Coppa Italia. Insisterò per le partite in chiaro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:10
Spadafora serie a
Spadafora (Rai 2)

Torna a parlare Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili, dopo il via libera per la ripresa della Serie A.

La Serie A ha finalmente avuto il via libera. Gli appassionati di calcio potranno così tornare a godersi i propri campioni, a partire dal 19 giugno ma il pallone italiano si rivedrà, con la Coppa Italia, già nel weekend del 13-14 con le semifinali Juventus-Milan e Napoli-Inter

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Dopo il via libera, torna a parlare Vincenz Spadafora. Il Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili ai microfoni di Rai 2, a Tg2 Post.

Ecco le sue parole:

“La preoccupazione continua ad esserci, quella che c’era prima e che non era altro che un senso di responsabilità del Governo – esordisce Spadafora – Io ricevevo le pressioni del mondo del calcio, l’ho trovato paradossale. Il calcio ora riparte come il resto del paese. E’ bene che si cominci con la Coppa Italia, che sarà trasmessa sulla Rai. Il 17 la finale all’Olimpico ha un valore simbolico. Oggi il calcio riparte perché riparte tutto ma dobbiamo fare attenzione”.

SERIE B E C – “Sono disponibili ad accettare lo stesso protocollo. La Lega Pro ha manifestato alcune difficoltà economiche ma ci penserà la Federazione a gestire il tutto”.

GOL IN CHIARO – “Insisterò, abbiamo una necessità di salute. Dobbiamo gestire un dissenso dei tifosi. Deve esserci un segnale, ciò non significa che dobbiamo vedere tutto il calcio in chiaro ma qualche partita. Non escludo un intervento normativo ma prima spazio al dialogo. Spero di incontrare i rappresentanti delle tv il prima possibile”.

RIFORME – “Da mercoledì pagheremo l’indennità a tutti i collaboratori sportivi. Il calcio è un’industria che va riformata e ci lavoreremo”.

CALCETTO – ” E’ ripartito quasi tutto, manca l’attività amatoriale di contatto, la partita di calcetto, le scuole di danza che devono fare i saggi. Dal 15 giugno, con il nuovo Dpcm, si spera di far ripartire tutta la parte amatoriale. Io ho ripreso a correre ma non vi dico dove”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, partite in chiaro | Ecco il canale dove si potrebbero vedere!

Liga, UFFICIALE: si riparte! 110 partite in 39 giorni