Coppa Italia, la novità nel polemico format: niente tempi supplementari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53
Coppa Italia
Coppa Italia (Getty Images)

La Coppa Italia in programma a giugno potrebbe riservare una novità importante per evitare un ulteriore dispendio di energie: niente tempi supplementari.

Ha suscitato polemiche e dubbi l’idea lanciata ieri dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che ha chiesto al calcio italiano di ripartire “completando la Coppa Italia“. Il tour de force, dopo tre mesi di stop, prevede semifinali (Juve-Milan e Napoli-Inter) il 13 e 14 giugno e la finalissima di Roma il 17, prima di ricominciare la Serie A nel weekend del 20. Un’idea che ha incontrato l’ostilità di diversi club, soprattutto quella dei nerazzurri di Beppe Marotta, che si ritroverebbero un calendario complicatissimo, visto anche il recupero della 25esima giornata con la Sampdoria in ballo.

LEGGI ANCHE >>> Caos Coppa Italia, big in rivolta | In campo con la Primavera!

 

Calciomercato Inter
Beppe Marotta (Getty Images)

Coppa Italia, si va direttamente ai rigori

Secondo l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, però, il format della Coppa sarà leggermente cambiato per evitare un ulteriore dispendio di energie. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari dei match, infatti, non si procederà a disputare i tempi supplementari, ma si passerebbe direttamente ai rigori. Non è ancora chiaro se la scelta riguarderebbe solo le semifinali o anche la finale: dovrebbe essere ufficializzata oggi, durante l’infuocata assemblea di Lega dalla quale dovrebbe sorgere il nuovo calendario del nostro calcio.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Milan, polemica dei rossoneri: “Subito Coppa Italia? Discutibile”

Serie A, ESCLUSIVO Calcagno (AIC): “Contratti, spero nel buon senso. Stipendi? Situazione preoccupante”