Lega Pro, la risposta del Bari: “Criterio inaccettabile, vogliamo i playoff”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45

Il Bari non accetta i criteri per la promozione in Serie B e annuncia battaglia 

BARI DE LAURENTIIS / Il Bari non ci sta. Il club biancorosso ha pubblicato un comunicato con alcune dichiarazioni di Luigi De Laurentiis, che risponde così a quanto emerso dall’assemblea di Lega Pro, che ha deliberato per la conclusione del campionato a causa dell’emergenza coronavirus lascerebbe fuori dalla prossima Serie B il sodalizio pugliese: “Ritengo inaccettabile il criterio suggerito della ‘media punti’, avendo le squadre interessate giocato un diverso numero di partite. Questo sarebbe un criterio valutabile esclusivamente nel caso tutte avessero disputato lo stesso numero di incontri, ma ricordiamo che il Carpi, terza in classifica nel Girone B, ha giocato addirittura 4 gare in meno rispetto alle nostre 30”.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus | Stipendi: accordo UFFICIALE Serie C-AIC-AIAC

Tifosi Bari (Getty Images)

Bari, Luigi De Laurentiis: “Pronti a difenderci in tutte le sedi”

Il presidente si è appellato alle decisioni del prossimo Consiglio Federale, che a suo avviso “non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti”, dichiarandosi pronto giocarsi “la promozione in Serie B attraverso i playoff, appena sarà possibile giocarli e nelle modalità che verranno indicate dagli organi competenti”. Il presidente, inoltre, non esclude azioni legali: “L’SSC Bari, sia chiaro, è pronta a difendere le proprie ragioni e i propri diritti in tutte le sedi opportune”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

DIRETTA Coronavirus, altri giocatori positivi | Conte esamina il protocollo

Coronavirus | UFFICIALE: fissata data ripartenza Bundesliga