Inter-Barcellona, Conte: “Domani soffriremo, ma due mesi fa si diceva altro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida decisiva per la qualificazione agli ottavi

CHAMPIONS INTER BARCELLONA CONFERENZA CONTE / In casa Inter è vigilia della sfida per ora più importante della stagione, quella contro il Barcellona che vale l'accesso agli ottavi di finale. Lukaku e compagni saranno pressoché obbligati a vincere dato che il Borussia Dortmund avrà probabilmente vita facile in casa contro lo Slavia Praga fuori da tutto. Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa: la diretta testuale qui su Calciomercato.it

SFIDA – “Sicuramente è una partita importante, ci giochiamo il passaggio del turno. Dobbiamo ricordarci che, in occasione del sorteggio, si parlava di un girone molto difficile. Il fatto di giocarci la qualificazione all'ultima giornata contro il Barcellona ci deve dare quindi grande orgoglio. Con un risultato positivo, passeremo il turno. E sarebbe importanti per tutti: noi, giocatori e società, non dobbiamo dimenticarci che non ci sono tra di noi tanti frequentatori della Champions. Obiettivi futuri? Viviamo alla giornata, e la giornata dice che domani affrontiamo il Barcellona in casa nostra”. 

INTER PIU' FORTE RISPETTO ALL'ANDATA? – “Sono trascorsi due mesi, la squadra ha affrontato altre partite e ci sono stati altri step. A Barcellona abbiamo giocato un'altra partita che poi loro hanno vinto grazie anche a delle giocate importanti. Prepareremo la sfida pensando di esaltare i nostri pregi e cercando di contenere quelli del Barcellona. Sappiamo che sarà una partita difficile, perché ci saranno dei momenti in cui soffriremo. Mancano tre partite alla sosta, stiamo affrontando con la giusta determinazione questo mini ciclo. Le difficoltà ci devono esaltare e permetterci di uscire a testa alta. E sicuramente domani sarà così”. 

EFFETTO SAN SIRO – “Ci aspettiamo tanta energia positiva per superare l'ostacolo Barcellona. Energia positiva per tutti: perché tutti vogliano passare il turno”.  

BARCELLONA – “Loro arriveranno con meno pressioni. Ma noi dobbiamo comunque dare tutto”. 

Inter-Barcellona, Conte e l'arbitro dell'andata: “Chiedo rispetto per me e i miei calciatori”

INFORTUNI – “E' una situazione con cui conviviamo da tempo. Come detto in precedenza, l'aspetto positivo è che tanti ragazzi stanno crescendo, si stanno responsabilizzando ancora di più e stanno crescendo proprio come singoli per cercare di colmare la difficoltà che stiamo avendo a livello di rosa in questo momento. Mancano tre partite alla sosta di Natale, c'è l'entusiasmo giusto, anche questo mini ciclo fino ad adesso lo stiamo facendo nella giusta maniera, dobbiamo continuare così e cercare di dare tutto quello che abbiamo e anche qualcosina in più. Domani dobbiamo sapere che non ci sarà poi un seguito eventualmente se non dovessimo vincere o ottenere lo stesso risultato del Borussia. Questo ci deve dare entusiasmo, forza e voglia di andare tutti insieme oltre l'ostacolo, sapendo che sarà molto difficile. L'importante è uscire a testa alta e sicuramente accadrà domani”. 

ARBITRO – “Chiedo sempre rispetto per me e soprattutto per la mia squadra. E' inutile tornare indietro, bisogna sempre guardare avanti: pensiamo a domani, sarà un'altra partita e cerchiamo di essere belli concentrati, focalizzati sulla partita. L'obiettivo è il campo e cercare di passare il turno: il resto verrà da sé”.

LEGGI ANCHE ->>> Inter, tanto turnover e Messi a rischio: a San Siro il Barcellona B

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato Inter, colpo Vidal: incontro col Barcellona