“Situazione imbarazzante”: bufera Inter, richiamo a Mattarella

La segnalazione è stata inviata al Presidente della Repubblica dopo quanto avvenuto all’Assemblea dei Soci del club nerazzurro

Com’è noto, lo scorso martedì 4 giugno si è tenuta l’assemblea dei soci nella quale è stato eletto il nuovo consiglio di amministrazione dell’Inter e nominato Beppe Marotta come presidente. Un incontro che ha visto la partecipazione non solo dei nuovi membri, ma anche dei piccoli azionisti del club nerazzurro.

Beppe Marotta
Beppe Marotta (LaPresse) Calciomercato.it

Tra questi, tra i più noti ha fatto discutere la presenza del Presidente del Senato Ignazio La Russa. In quanto seconda carica dello Stato, infatti, il noto tifosissimo dell’Inter ha attirato parecchie critiche per essersi recato a Palazzo Parigi a Milano in ‘auto blu’ e per alcune dichiarazioni che poco sono piaciute ai tifosi di altre squadre. La ‘fondazione J-Identità Bianconera’, ad esempio, ha inviato una lettera rivolta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con una richiesta ben precisa.

L’associazione ha così esordito con la propria nota ufficiale: “Tale pubblica apparizione della seconda carica dello Stato è stata ripresa da tutte le televisioni e da tutti i giornali italiani, che hanno, altresì, riportato le parole del Presidente del Senato, tra le quali, ad esempio, l’affermazione che ‘la retrocessione, quello spetta al Milan’. Il ruolo istituzionale del Presidente del Senato è così nobile ed elevato, oltre che rappresentativo della generalità della popolazione, che non possono giustificarsi situazioni equivoche ed imbarazzanti come quella descritta”.

Secondo la fondazione, “alla luce del ruolo ricoperto, il Presidente del Senato dovrebbe assumere, in ogni situazione e sotto ogni profilo, atteggiamenti super partes, in alcun modo condizionati da ‘sentimenti’ e opinioni personali: risulta legittimo, pertanto, lo sconcerto e la costernazione che le sue parole, senz’altro improvvide, hanno provocato nei tifosi tutti (ed in particolare in quelli del Milan)”.

J-Identità Bianconera scrive al presidente Mattarella

Con lettera al Presidente Sergio Mattarella, la ‘fondazione J-Identità Bianconera’ vuole raggiungere un risultato ben preciso.

Sergio Mattarella in primo piano
Sergio Mattarella (LaPresse) Calciomercato.it

Questa la richiesta formulata: “Si auspica che Ella, quale garante delle Istituzioni, possa porre freno a tali spiacevoli condotte, richiamando le cariche istituzionali al rispetto della loro alta missione, di modo che non si verifichino più tali spiacevoli episodi e che, soprattutto, vengano sempre mantenuti toni rispettosi e moderati. Nel ringraziarLa per l’attenzione che vorrà riservare a questa richiesta, Le porgiamo i nostri più ossequiosi saluti”.

Impostazioni privacy