Spalletti, pace fatta con la giornalista. Poi parla del Napoli e annuncia: “Zaniolo out” | VIDEO CM.IT

Dopo l’episodio di ieri e la reazione alla domanda sul Napoli, a margine del convegno AIC ‘Sport – Human Factor’, il ct Spalletti chiede scusa e abbraccia la giornalista. Poi dà una ‘carezza’ ai partenopei e conferma l’infortunio di Zaniolo

Nella sede della Federazione Nazionale Stampa Italiana è andato in scena il convegno organizzato dall’AIC (l’Assocalciatori) intitolato ‘Sport – Human Factor’. Due gli ospiti d’eccezione principali, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina e il ct della Nazionale Luciano Spalletti.

Spalletti – calciomercato.it

Lo stesso allenatore azzurro, prima del convegno, ha voluto assolutamente scusarsi con la giornalista a cui ieri aveva risposto in maniera quanto meno singolare a una domanda sulla situazione del Napoli. Baci e abbracci da parte del ct, che ha spiegato: “Ho interpretato male, a volte capita ai giornalisti, stavolta è successo a me, mi dispiace. Poi ho risentito la domanda, siccome c’era stato un precedente credevo che il verso e la pendenza fosse la stessa”. E poi ha parlato appunto del Napoli: “Ovviamente mi dispiace per l’annata della mia ex squadra, si parla di ambiente esterno e interno. Non dipende mai da una persona sola, ma da tantissimi particolari. Noi eravamo riusciti a contagiare tutte le persone per lo stesso obiettivo. Questo fatto di trovare delle cose di qualità che creano predisposizione, vedere il campo segnato bene anche fuori dal perimetro. Forse la sintesi è il ‘Sarò con te’, che tenta di coinvolgere non solo chi è dentro il campo ma anche i nonnini che sono sulle panchine dei Quartieri Spagnoli. Come a dire siamo tutti importanti”.

Come si replica tutto questo per la Nazionale? “Si cerca di trovare situazioni che stimolino i calciatori, ad esempio il fatto di chiedere ai numeri 10 di venire tutti a farsi vedere diventa importante perché da qui poi si può prendere qualcosa, avendo davanti queste qualità così cariche di fantasia, di estro, giocate di quelle che vengono in maniera naturale perché sono nati campioni. Ci si può trarre poi la sfumature che si riesce a riprodurre dentro al campo”. Su Zaniolo e l’infortunio che gli costerà l’Europeo: “Sì, ci avevo già parlato. È durissima che possa rientrare, anzi lo escluderei”.

Impostazioni privacy