“Cessione del club”: colpo di scena Juventus, ‘accordo’ quadriennale

Juventus, la presa di posizione in casa bianconera riguarda anche le mosse legate ad un’eventuale cessione del club. Ecco cosa filtra

Sono ore frenetiche nel quartier generale della Juventus. Con i bianconeri impegnati su molteplici fronti sul campo e in sede di calciomercato, continuano a tenere banco numerose indiscrezioni.

"Cessione del club": colpo di scena Juventus, 'accordo' quadriennale
Elkann (LaPresse) – Calciomercato.it

Alla luce della particolare situazione economica vissuta dalla “Vecchia Signora” che ha portato al ben noto restyling dirigenziale, la parola sostenibilità in casa Juventus è diventata un vero e proprio mantra. Ne sa qualcosa Giuntoli, che sarà chiamato a rinforzare l’organico con innesti di qualità in grado di innalzare l’asticella, ma allo stesso tempo guardando con attenzione il bilancio. Sotto questo punto di vista, eventuali cessioni potrebbero imprimere le prossime mosse del football director della Juve in un senso o nell’altro. Tuttavia, ventilata ormai da settimane, non sono escluse mosse a sorprese anche nei piani alti del club.

Juventus, Elkann e la possibile cessione del club: “Ipotesi non così remota”

Nelle scorse settimane era stata caldeggiata – almeno mediatamente – la possibilità di un ingresso in società di qualche socio di minoranza. Un bacino con cui iniettare liquidità importante nelle casse della Juventus e garantire nuovi margini di manovra. Stando a quanto evidenziato da Gianni Balzarini nel corso della diretta Twitch di Juventibus, le chances legate ad una possibile cessione del club sarebbero concreti, ma nell’ottica del medio-lungo periodo.

John Elkann (Ansafoto) – calciomercato.it

Di seguito l’intervento di Balzarini: “Ci sono indiscrezioni che arrivano ogni tanto da Torino sul fatto che questa società voglia arrivare entro 3-4 anni ad una parità stabile di bilancio perché l’ipotesi di una cessione del club non è poi così remota. In quest’ottica è chiaro che investimenti fuori portata possono rigenerare dei problemi che abbiamo avuto sotto gli occhi durante questi anni. Koopmeiners? 60 milioni cash non li darà mai all’Atalanta, cercherà di inserire delle contropartite”.

Impostazioni privacy