Mourinho in Arabia Saudita, clamorosa svolta: la decisione del club

La Roma continua a viaggiare a corrente alternata tra campionato ed Europa League. In Serie A il ruolino di marcia degli ultimi 7 incontri è da Champions, con 16 punti all’attivo dietro a Juve e Inter. In campo internazionale i giallorossi fanno fatica, soprattutto in trasferta dove hanno buttato al vento con ogni probabilità il primo posto nel girone. Si trattava di un obiettivo concreto e da raggiungere per Mourinho, ma ora allo Slavia basterà quasi certamente un pareggio. A meno che la Roma non vinca con almeno 4 gol di scarto nell’ultima con lo Sheriff.

mourinho
Mourinho (LaPresse) – calciomercato.it

Lo Special One in queste settimane sta martellando i suoi giocatori e in pochi giorni li ha bastonati in mondovisione e in maniera decisamente dura. Dopo il ko di Praga, poi prima di Roma-Udinese e poi anche nel postpartita di giovedì sera col Servette. Giocatori poco seri, con poca personalità e superficiali. Queste le tre principali ‘accuse’ del mister. Che continua nel frattempo ad avere il futuro in bilico, con il contratto in scadenza a giugno e i discorsi sul rinnovo che non sono stati affrontati. Mourinho nelle ultime settimane lo ha fatto capire, che sarebbe anche disposto a rimanere in giallorosso. Ma dai Friedkin ad ora non sono arrivati segnali e vige ancora il silenzio, anche sui social dopo che la pagina ufficiale del Friedkin Group ha limitato i commenti in Italia. L’Arabia Saudita spinge, la mezza risposta a Tv Play del Ceo della Saudi Pro League non è stata una conferma ma neanche una smentita.

Mourinho, l’Arabia Saudita si tira indietro: cosa è successo

Lo stesso allenatore della Roma ha ammesso che nelle sue intenzioni c’è un’esperienza da quelle parti, ma non è detto che sia già il prossimo anno. Intanto, secondo il giornalista Rudy Galetti, l’Al-Hilal – la squadra da tempo interessata a Mourinho, con tanto di offerta epica sul piatto – avrebbe deciso di ritirare quella proposta.

Mourinho (LaPresse) – calciomercato.it

Il motivo è l’andamento buonissimo di Jorge Jesus alla guida del club, che sta collezionando ottimi risultati. E con loro anche la fiducia della società starebbe crescendo nei confronti del tecnico portoghese. Per questo il board dell’Al-Hilal al momento vorrebbe proseguire proprio con l’ex Benfica. Quindi al momento l’unica offerta ancora in piedi dall’Arabia Saudita per Jose Mourinho sarebbe quella dell’Al-Ahli. La stessa squadra che ha in estate ha preso dai giallorossi Roger Ibanez, con cui il tecnico ha un grande rapporto, tanto da citarlo molto spesso anche in questa stagione come una perdita molto importante. Insieme al brasiliano anche Edouard Mendy, Demiral, Gabri Veiga, Kessie, Mahrez e Firmino. Da valutare se questo avvicinerà o meno Mourinho al rinnovo con la Roma.

Impostazioni privacy