Lazio, Sarri ko e Martusciello sbotta e punge la Roma: “Mi sono rotto le scatole”

La Lazio vince contro il Cagliari e si riavvicina alla zona Champions, anche se con una prestazione opaca: le parole di uno scatenato Martusciello

La Lazio centra tre punti fondamentali contro il Cagliari, anche se con grande fatica soprattutto nel finale per le occasioni di Pavoletti e Oristanio. E con l’Olimpico che non ha gradito l’ennesima prestazione opaca dei biancocelesti.

martusciello
Martusciello (LaPresse) – calciomercato.it

Nel postpartita ha preso la parola in conferenza stampa Giovanni Martusciello, storico vice di Maurizio Sarri che è influenzato: “La partita si è messa in una condizione estremamente favorevole per noi. E automaticamente si diventa prevedibili, si abbassa il ritmo pensando a non sbagliare. Il match ha preso una piega per cui sapevamo che negli ultimi minuti potevano spararci questi palloni lunghi dove potevamo andare in difficoltà. Mentalità? Si costruisce con le vittorie. Oggi la Lazio ha vinto 1-0 dopo una sconfitta contro l’ultima in classifica, venendo da una qualificazione fantastica. La Champions ti porta via tutto, energie fisiche e mentali. Di questa partita in futuro rimarranno i tre punti, della prestazione non si parlerà più. L’unica possibilità che abbiamo di risentire la musichetta della Champions anche l’anno prossimo è questa, la mentalità deve stare a servizio della continuità di risultati”.

Sarri ha sempre detto che alla Lazio si divertiva e che l’obiettivo per la squadra era proprio questo: “Le difficoltà ci sono, non è che io mi diverto vincendo e palleggiando. Mi diverto se a distanza di diverse partite riesco a vincere attraverso un bel gioco. L’idea era questa, potevamo raddoppiare – dice Martusciello -. Con il vantaggio numerico non abbiamo azzannato la partita. Gente triste comunque non l’ho mai vista”.

Lazio-Cagliari, Martusciello non ci sta e risponde per le rime a un giornalista. Poi punge la Roma: “Gioca peggio e vince”

Poi Martusciello ha parlato anche della situazione infortunati: “Casale, Zaccagni e Romagnoli non recuperano per martedì. Per Luis Alberto vediamo, non ho parlato neanche con Sarri, era a 10 metri altrimenti mi infettava. Per il campionato ci sarà da vedere se potremo avere uno dei due centrali”.

martusciello
Martusciello (Ansafoto) – calciomercato.it

Poi la domanda diretta: “La Lazio è noiosa, non ho mai visto una Lazio vittoriosa e fischiata”. Il vice allenatore biancoceleste risponde in maniera altrettanto diretta: “I tifosi fischiano perché hanno visto una squadra che ha vinto 1-0 non giocando bene? Ne ho viste tante che fanno peggio di noi e vincono. Anche qui vicino, capite che intendo, però vincono le partite”. Non nomina la Roma di Mourinho, ma il riferimento è chiarissimo. “Vedere questo lato negativo ha un po’ rotto le scatole – riprende Martusciello -. Noi siamo la Lazio e cerchiamo di vincere tutte le aprtite. A volte ci si riesce altre no. La gente si divertirà stasera con 3 punti in più in classifica. Io c’ho fatto anche gol contro la Lazio, non era tutto questo spettacolo. Fate il tifo per la Lazio, ma quello vero. Secondo me è anche offensivo quello che ha detto”, chiosa nei confronti del giornalista.

Martedì la Lazio dovrà affrontare il Genoa in casa: “Domattina se ne parlerà, ma credo che la squadra sia consapevole che martedì sia una finale. Vediamo se riusciamoa ritrovare l’entusiasmo”. Infine su Felipe Anderson: “Non incide nulla il contratto. Il ragazzo lo conoscete meglio di me, ha una sensibilità diversa dagli altri e quando non offre prestazioni di alto livello si incupisce. Va aspettato, stimolato, è così. Un momento che ci sta nell’arco di un campionato”.

Impostazioni privacy