Inter, bocciato all’intervallo: lo ‘mandano’ subito al MIlan

L’Inter malissimo dopo il primo tempo contro il Benfica, sotto addirittura di tre gol per la tripletta di Joao Mario: i social scatenati

L’Inter chiude il primo tempo tramortita, soprattutto nel risultato e per l’inizio tremendo di partita. Tre gol subiti in 33 minuti dai nerazzurri, per giunta tutti e tre dal grande ex Joao Mario che non si proprio problemi a esultare. E il Benfica banchetta.

inzaghi in benfica-inter
Inzaghi (Ansafoto) – calciomercato.it

Una partita che per la squadra di Inzaghi è importante non per la qualificazione, ma per il primo posto nel girone ovviamente fondamentale per un sorteggio più morbido. Col secondo posto, invece, con tutta probabilità l’Inter avrà un ottavo durissimo con una big europea. Ma a preoccupare in questo momento è soprattutto la prestazione delle cosiddette ‘seconde linee’ che Inzaghi ha messo dentro tutte insieme. Carlos Augusto, Sanchez, Klaassen, Arnautovic ma soprattutto Asllani e Bisseck. Questi ultimi infatti sono stati di gran lunga i peggiori in campo e sui social ovviamente nessuno goi ha risparmiato critiche molto aspre. A loro come al tecnico piacentino. “Bisseck ha un nome e un rendimento da Milan“, scherza un tifoso interista.

“Malino questa #GitaALisbona. Male Bisteccone Bisseck”, “Bisseck pare inadeguato per questi livelli. Un po’ di primavera, altro che Champions”, “Erroraccio da Pulcini quella di Bisseck”. E ancora “Gli interisti prepartita: forza Bisseck facci sognare. Noi ora: diamolo in prestito al Frosinone a gennaio“. Come detto anche Asllani proprio non ha convinto, vista anche la pallaccia persa al limite dell’area che ha portato al raddoppio: “Bisseck e Asslani non giocherebbero nemmeno nella Salernitana“, “Escono i valori di alcuni sopravvalutati… Ora smetteremo di chiederci perché Asllani non gioca mai?” In generale tutti colpevolissimi: “Bisseck non è presentabile. Asslani sta facendo schifo. Klaassen non è in campo. Gli altri non hanno voglia. Io al 45′ farei 5 cambi, non perché la partita conti qualcosa, ma perché non meritano di stare in campo. Poi capisco che con 8 riserve su 11 non hai i meccanismi”.

Impostazioni privacy