Ribaltone dopo Juve-Inter: “Allegri andrà via”. C’è già il sostituto

La Juventus ferma l’Inter e resta a -2 in classifica dai nerazzurri. Intanto arriva la rivelazione sull’addio del tecnico livornese in panchina

“I matrimoni si fanno sempre in due, puoi sempre sognare e sperare di sposarti un’altra volta”. Antonio Conte nei giorni scorsi ha lanciato un chiaro segnale alla Juventus.

Juventus, Allegri-Conte
Massimiliano Allegri (LaPresse) – Calciomercato.it

L’ex Ct della Nazionale ha allontanato il corteggiamento del Napoli e sembra voler aspettare la chiamata della ‘Vecchia Signora’ per un ritorno al timone dei bianconeri. Conte, al contrario dell’avvicendamento dell’estate 2014, stavolta potrebbe rimpiazzare Allegri in caso di divorzio a fine stagione tra il tecnico livornese e la Juve. Ivan Zazzaroni fa luce sulla situazione e il futuro in panchina del club piemontese: “La tempistica delle parole di Conte l’ho trovata fuori luogo, al contrario se l’avessero fatta a lui non l’avrebbe presa bene. Sicuramente qualcuno non ha gradito e te lo posso garantire – svela il giornalista alla trasmissione ‘Pressing’ – È tutto molto singolare e divertente: una Juventus che lascia libero tutto, mentre io ero abituato a una società dove tutto era chiuso. Era un fortino del quale usciva pochissimo. Adesso invece esce anche quello che non dovrebbe uscire, probabilmente c’è la volontà di fare un po’ di casino. Che Antonio Conte voglia tornare alla Juve lo sanno anche i muri. Ha rifiutato il Napoli perché ha delle idee completamente diverse“.

Zazzaroni: “Lo sanno anche i muri che Conte vuole tornare alla Juventus”

Allegri a fine stagione andrà via“. Ha poi proseguito Zazzaroni sul destino dell’attuale allenatore della Juve. “Vi sembra che ci siano le condizioni per rimanere? Prenderà i soldi e se ne andrà, com’è normale che sia così. Lui appartiene a un’altra Juventus che non c’è più, probabilmente è in po’ disorientato”.

Conte in panchina
Antonio Conte (LaPresse) – Calciomercato.it

Zazzaroni aggiunge su Allegri: “Sta facendo un grande lavoro con un organico ridotto. Se dovesse arrivare tra le prime quattro, e ci arriverà, facendo magari qualcosa in più, alimenterà tanti rimpianti. Ma questo è un discorso secondario, vedremo a giugno quello che accadrà. Allegri fatica a ritrovarsi in una Juventus diversa. Questa è una mia opinione personale, a fine anno secondo me lascia la compagnia. Se si dimette? Ci sono tanti modi per andare via, ha ancora un anno di contratto”.

Impostazioni privacy