Roma, mirino su Mourinho: “Manca un’impronta di gioco”

Dopo la sosta la Roma tornerà in campo all’Olimpico domenica contro l’Udinese. A parlare delle vicende giallorosse ci ha pensato Zbigniew Boniek

Messo in archivio il pari nel derby e la sosta per gli impegni delle nazionali la Roma di Josè Mourinho si prepara a tornare in campo. I giallorossi saranno di scena domenica pomeriggio in casa contro l’Udinese in una sfida da non fallire.

Boniek da Mourinho a Lukaku
José Mourinho (LaPresse) – Calciomercato.it

Lukaku e soci sono chiamati a macinare nuovamente punti preziosi per risalire la china in campionato, lì dove la squadra al momento è al settimo posto con 18 punti messi a referto. Fin qui è stata una prima parte di stagione non semplice per la Roma, che ha alternato buone prove ad altre meno convincenti con Josè Mourinho spesso al centro della critica per svariate situazioni.

Dello stesso Special One ha parlato un ex giallorosso come Boniek intervistato da ‘Il Messaggero Veneto’: “Il gruppo di Mourinho deve stare attento a ogni avversario. Nell’ultimo periodo ha lottato con il problema degli infortuni, inoltre all’allenatore portoghese viene imputato il fatto di non aver dato un’impronta di gioco ai suoi”.

Roma, Boniek da Mourinho a Lukaku

Boniek sulla composizione della rosa di Mourinho ha quindi aggiunto che non mancano calciatori di spessore. Uno di questo è senza dubbio Romelu Lukaku, fulcro insieme a Dybala, del gioco offensivo della compagine capitolina.

Boniek da Mourinho a Lukaku
Mourinho (LaPresse) – Calciomercato.it

Lukaku ha avuto finora un grande impatto sulla sua nuova squadra mettendo a referto 9 gol in 14 presenze complessive tra Europa League e Serie A, riconfermandosi dunque su altissimi livelli.

Livelli elevati mantenuti anche col Belgio come confermato nella sosta dove è arrivato anche un poker in una sola partita. Di Big Rom stesso ha parlato anche Boniek nel suo intervento: “È uno dei più forti numeri nove in circolazione. È perfetto per il calcio italiano, mi piace molto, peccato che sia in prestito nella capitale soltanto per questa stagione”.

A fine anno infatti il futuro di Lukaku andrà nuovamente esplorato per capire quali saranno le sue prossime mosse.

Impostazioni privacy