Sentenza UFFICIALE, carriera compromessa: maxi squalifica

Pesantissima stangata decisa dal giudice sportivo con una squalifica di cinque anni: carriera compromessa

Pesante stangata decisa dal giudice sportivo con una squalifica di cinque anni che di fatto compromette la carriera del calciatore.

Maxi squalifica di cinque anni
Logo Figc (LaPresse) – Calciomercato.it

Siamo nel Girone A del campionato di Seconda Categoria siciliana e la gara è quella tra tra la Galactic Academy e la Virtus Athena, valida per la settima giornata. Tutto avviene intorno al 18′ del secondo tempo quando le squadre erano sul punteggio di 0-0: l’arbitro estrae il secondo cartellino giallo per un calciatore della squadra ospite, F.R le sue iniziali, che reagisce in maniera violenta, stando a quanto riportato dal comunicato del giudice sportivo.

Nella nota, infatti, si legge che il calciatore prima avrebbe minacciato il direttore di gara, quindi lo avrebbe colpito con un pugno al volto, causandone la caduta, escoriazioni al corpo e capogiri. Dopo l’accaduto il giocatore avrebbe continuato ad inveire contro l’arbitro che ha quindi deciso di sospendere l’incontro e recarsi in ospedale dove gli hanno dato una prognosi di 10 giorni.

Seconda Categoria siciliana, maxi squalifica e ko a tavolino

Dopo quanto accaduto in campo è arrivata ora la decisione del giudice sportivo che ha usato la mano pesante sia nei confronti del calciatore che del club di appartenenza.

Maxi squalifica di cinque anni
Logo Figc (LaPresse) – Calciomercato.it

Per la Virtus Athena è arrivato lo 0-3 a tavolino, con la squadra che ha pagato il comportamento del proprio calciatore. A sua volta per F.R. è arrivata una squalifica pesante di ben 5 anni: non potrà quindi più giocare fino al 18 novembre 2028. Una stangata che, di fatto, mette a rischio la carriera del giocatore.

Impostazioni privacy