Roma, i tifosi contro la Lega: fischi assordanti durante l’inno come aveva previsto Mourinho

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01

Come la Roma e Mourinho, anche lo stadio Olimpico oggi prende definitivamente posizione contro la Lega Serie A

La vigilia di Roma-Lecce è stata più animata del solito, o forse potremmo dire animata come al solito. La conferenza stampa di Jose Mourinho di certo ha contribuito ad alzare l’hype sulla partita di oggi contro i pugliesi, importantissima per la stagione dei capitolini.

mourinho
Mourinho (LaPresse) – calciomercato.it

Ma a tenere banco è stato sicuramente il ‘dissing’ tra la Roma, soprattutto lo Special One, e la Lega Serie A, in particolare l’ad De Siervo. Da settimane i giallorossi manifestano il loro malumore sul calendario che “penalizza” la squadra del mister portoghese che spesso lo ripete nelle sue dichiarazioni. Partite sempre in trasferta dopo l’Europa e mai di lunedì, o anche alle 20.45. Così è accaduto anche prima e dopo Inter-Roma da parte di Tiago Pinto e lo stesso Mourinho. Poi le dichiarazioni di De Siervo hanno stappato la polemica: “Sembra che cerchino degli alibi”. Parole che sono piaciute zero alla Roma e al tecnico, che ieri in conferenza ha risposto: “C’è gente che non sa di calcio ed è in Lega paracadutato dall’alto, solo perché hanno una bella cravatta“.

Mica male come stoccata. E Jose ha citato anche i tifosi: “Non sono scemi e non è un caso che fischino ogni domenica l’inno della Lega Serie A prima della partita”. Detto, fatto. Oggi ‘O Generosa’ ha registrato il record di fischi e ‘buu’ con l’Olimpico che ancora più del solito ha aumentato i decibel della loro protesta nei confronti dei vertici della Serie A.