Legato all’Inter, ma Giuntoli lo porta alla Juve: game over Allegri

Scenario clamoroso di calciomercato che coinvolge le due storiche rivali del calcio italiano. Ma anche il tecnico livornese, fresco di vittoria pesante sul Milan

La vittoria in casa del Milan ha rinsaldato ancora di più la posizione di Massimiliano Allegri, già in posizione favorevole in virtù del suo ricco contratto (circa 7 milioni netti esclusi bonus) in scadenza a giugno 2025. Eppure i rumors su un suo possibile addio a fine stagione, a prescindere da come finirà quella di Vlahovic e compagni, non si placano.

Juventus, Thiago Motta al posto di Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) – calciomercato.it

Ma chi al posto del livornese? Il nome più ‘caldo’ rimane quello del grande ex Antonio Conte, il quale per vie indirette è da tempo che fa sapere di avere un solo desiderio: tornare alla guida della sua amata Juventus. Il nuovo corso bianconero punta però a ridurre i costi, in particolare del monte ingaggi, per questo Giuntoli e soci potrebbero optare per un profilo molto meno ‘esigente’ sul piano economico rispetto al salentino. A tal proposito, attenzione al nome di Thiago Motta, che a Bologna sta confermando di avere le stimmate del predestinato. I rossoblù giocano un gran calcio, offensivo e organizzato, tanto che in campionato hanno già fermato Napoli (da Motta rifiutato in estate) e Inter.

Quarantuno anni compiuti lo scorso 28 agosto, dopo un passato da grande calciatore ecco che per l’italo-brasiliano si prospetta un futuro radioso da allenatore. Che non ha un modulo fisso, ma un’idea di calcio estremamente solida ed efficace sicuramente sì. Risultati importanti, su tutti la salvezza con una squadra giovane e inesperta e una dirigenza che gli remava contro, li aveva già ottenuti alla guida dello Spezia. Invece al Genoa, dove iniziò il suo nuovo percorso, non gli diedero il tempo necessario.

Da almeno un anno e mezzo, Motta è nel mirino delle sue ex Inter e Psg (è un ‘pupillo’ di Al-Khelaifi). Se non ci fosse stato l’exploit in Champions, probabilmente avrebbe preso il posto di Inzaghi sulla panchina nerazzurra. Ad Appiano è apprezzatissimo, infatti continua ad essere seguito in ottica futura. Se Inzaghi non dovesse vincere lo Scudetto… Ma il classe ’82, che da tecnico ha la stessa personalità che aveva da calciatore, risulta essere molto stimato pure da Giuntoli.

Juventus, Thiago Motta al posto di Allegri
Thiago Motta (LaPresse) – calciomercato.it

Giovane, non particolarmente costoso, elastico tatticamente e capace di valorizzare al massimo (vedi Zirkzee, ma anche Cambiaso) i giovani a sua disposizione: a giugno prossimo, il Football director juventino potrebbe considerare Motta il profilo ideale per aprire un nuovo ciclo.

“Ora è concentrato solo sul Bologna – ha sviato a Tv Play Alessandro Canovi, agente che cura gli interessi del mister rossoblù – Abbiamo troppa esperienza per pensare più in là, già un mese è tantissimo nel calcio. La sua ‘missione’ è far bene sulla panchina rossoblù. Chi guarda se giocano contemporaneamente Inter e Psg? Sono due club dove ha dato tanto da giocatore e ha ottimi ricordi, ma la stessa passione l’ha messa a La Spezia, e lo stesso quello che sta ottenendo a Bologna. È un cammino, vedremo dove ci porterà”.

Impostazioni privacy