Lukaku come Mourinho: annuncio sull’Arabia Saudita

Romelu Lukaku ha iniziato in maniera strepitosa l’avventura con la Roma, ma nel suo futuro potrebbe già esserci l’addio: sauditi in agguato

Con 7 reti in 8 partite, l’avvio di stagione di Romelu Lukaku in giallorosso è di primissimo livello. Dopo le tanti voci estive, il belga sta dimostrando di essere ancora un grande attaccante e di fare la differenza come pochi in Serie A.

Lukaku come Mourinho: annuncio sull'Arabia Saudita
Romelu Lukaku e José Mourinho (LaPresse) – Calciomercato.it

Il suo futuro, tuttavia, continua a tenere banco nella Capitale. La volontà della dirigenza della Roma sarebbe quella di trattenere il bomberone anche nella prossima stagione, ma la clausola fissata dal Chelsea per il riscatto a titolo definitivo è piuttosto impegnativa: 40 milioni di euro. Una cifra molto importante per le casse dei giallorossi che, per poterselo permettere, dovrebbero riuscire a qualificarsi alla prossima Champions League e avere così i grandi introiti garantiti dalla massima competizione UEFA. Intanto, Lukaku non chiude totalmente la porta all’Arabia Saudita.

Lukaku si tiene l’opzione Arabia Saudita: “In estate non volevo ancora lasciare l’Europa”

Sull’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si parla del futuro di Romelu Lukaku e della possibilità che in estate possa aver solamente rimandato il suo trasferimento in Arabia Saudita.

Lukaku si tiene l'opzione Arabia Saudita: "In estate non volevo ancora lasciare l'Europa"
Romelu Lukaku con la Roma (LaPresse) – Calciomercato.it

Big Rom ora si trova con il Belgio in nazionale e, in conferenza stampa, ha parlato anche dell’approccio con il calcio arabo avuto in estate. “Sono onorato dell’interesse dell’Al Hilal, ma non sono stato completamente convinto”. Chi lo ha convinto è stata la Roma, che ora si gode i gol a valanga che sta garantendo alla compagine di José Mourinho. Proprio come lo Special One, Lukaku riconosce la crescita del calcio arabo: “Il campionato saudita diventerà uno dei più grandi al mondo, ma non volevo ancora lasciare l’Europa”. Quell'”ancora” ha fatto scattare il campanello d’allarme nella Capitale: nei pensieri del belga, infatti, potrebbe esserci lo sbarco nel calcio saudita già nella prossima stagione.

Impostazioni privacy