Inter, Inzaghi ha bisogno di Calhanoglu: i numeri non mentono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53

Inzaghi recupera il proprio mediano d’impostazione a scapito della prestazione sottotono di Asllani in Champions, con il turco s’impenna un dato rilevante 

Nato trequartista, adattato a mezz’ala in un’Inter che lo ha prelevato dal Milan a parametro zero facendo l’affare della vita. Poi, per questioni meramente di necessità, Simone Inzaghi lo ha schierato per la prima volta in qualità di mediano playmaker al posto di Marcelo Brozovic e non ha deluso le attese.

Calhanoglu prezioso per Inzaghi, i numeri confermano
Hakan Calhanoglu, centrocampista dell’Inter (LaPresse) – calciomercato.it

Da allora, Hakan Calhanoglu è l’impostatore per eccellenza dell’Inter. Un uomo su cui fare affidamento perché dai suoi piedini fatati scorrono palloni pungenti: è metronomo in mezzo al campo, detta i tempi e può spingersi in avanti laddove possibile. Come se non bastasse, rispetto alla passata stagione il centrocampista turco sembra aver migliorato anche la propria attitudine in fase di ripiegamento. Trovando spesso interventi degni di nota in chiusura, anche in momenti critici delle prime partite di campionato disputate finora. Prima del lieve intoppo fisico che lo ha reso indisponibile all’esordio in Champions League contro la Real Sociedad.

In quella circostanza, Inzaghi ha dovuto impiegare dal primo minuto Kristjan Asllani. Calciatore interessante, senza dubbio, ma privo della stessa esperienza internazionale che vanta il collega mediano. Un dettaglio da non sottovalutare proprio in quel genere di impegni ostici, contro squadre organizzate ed offensivamente pericolose.

Calhanoglu rientra in pista, con lui l’Inter vince (quasi) sempre

Il flop di Asllani, tuttavia, potrebbe non necessariamente proiettarlo verso i bassifondi delle gerarchie di Inzaghi perché il tecnico ha bisogno di ciascuno dei suoi uomini. Ma la vera gioia è data proprio dall’aver recuperato Calhanoglu prima della sfida contro l’Empoli. Il turco è rientrato in gruppo, si è allenato con giudizio e ci sarà in trasferta. Del resto, l’Inter si appoggia anche a qualche dato statistico che fa di lui un jolly porta-fortuna.

Calhanoglu prezioso per Inzaghi, i numeri confermano
Calhanoglu prezioso per Inzaghi e l’Inter, numeri a conferma (LaPresse) – calciomercato.it

Nelle 53 gare in cui ha figurato, 36 sono state vinte. Con una percentuale complessiva di vittorie del 68%, contro il 33% di quelle maturate negli incontri in cui Calhanoglu non ha potuto scendere in campo. Da capire, in ogni caso, se le sue condizioni fisiche saranno tanto ottimali da non correre rischi a gara in corso. E dunque poterlo schierare liberamente anche ad Empoli senza grosse riserve. In caso contrario toccherà ancora una volta ad Asllani, proprio contro la sua ex squadra.