Italia, Spalletti alla prima chiamata: i possibili convocati

Italia alla prova Macedonia del Nord ed Ucraina: Spalletti si prepara all’esordio e alle prime convocazioni

Tempo di convocazioni per Luciano Spalletti, che si prepara a quelli che sono i suoi primi impegni da ct dell’Italia.

Italia, Spalletti alle prime convocazioni
Luciano Spalletti (LaPresse) – Calciomercato.it

Il neo tecnico della nazionale diramerà infatti nella giornata di domani la sua prima lista dei convocati. L’Italia sarà impegnata in un doppio confronto contro Macedonia del Nord a Skopje e Ucraina a Milano, rispettivamente sabato 9 e martedì 12 settembre. Subito gare delicate per riuscire a centrare la qualificazione agli Europei. La prima sarà una rivincita contro l’avversario che ha eliminato gli azzurri dalla corsa al Mondiale in Qatar, la seconda uno scontro diretto: vista la fuga dell’Inghilterra nel girone, è l’Ucraina la rivale più accreditata degli azzurri.

Italia, i probabili convocati di Spalletti: pochi esperimenti

Ci sarà poco tempo per sperimentare e Spalletti si affiderà ad un usato sicuro. Chiare quelle che sono le scelte per la porta, un po’ meno altrove.

Italia, Spalletti alle prime convocazioni
Giovanni Di Lorenzo (LaPresse) – Calciomercato.it

In porta sicuri Donnarumma e Meret. La terza scelta dovrebbe essere Vicario. In difesa certa la chiamata di Di Lorenzo e Dimarco sugli esterni. In mezzo sicuro Bastoni. Possibili le convocazioni di Romagnoli e Buongiorno, oltre che di Darmian per la sua duttilità. Difficile Acerbi, visto che è alle prese con un infortunio, mentre potrebbe essere richiamato Calabria. Da non escludere una prima chance per Udogie, che al Tottenham in questo inizio di stagione sta giocando parecchi minuti, così come le chiamate di Mancini e Casale.

A centrocampo certe le chiamate per Barella e Tonali. A loro dovrebbero aggiungersi Cristante, Locatelli, Frattesi e forse Pellegrini (dipende dalle condizioni fisiche). Molti dubbi per Jorginho e Verratti. Chance per Pessina, così come per Fagioli. Davanti le tre prime punte potrebbero essere Retegui, Immobile e Scamacca. Certa la presenza di Raspadori come jolly, così come Chiesa. Alte chance per Politano, Zaccagni e anche per Zaniolo. Più difficile Berardi, visto che ancora non ha esordito in campionato.

Impostazioni privacy