Roma, in arrivo il terzo colpo: lo ha voluto Mourinho

La Roma è pronta ad accogliere in breve tempo il terzo acquisto della sua estate, espressa richiesta di Jose Mourinho

La Roma continua il suo mercato a caccia di plusvalenze, ma anche di colpi utili alla causa. Le prime settimane sono state sicuramente molto positive per i giallorossi, sia in entrata che in uscita. Aouar e Ndicka sono senza dubbio arrivi importanti, entrambi a parametro zero, che aumentano parecchio la qualità e le alternative a disposizione di Jose Mourinho.

Mourinho e Pinto (LaPresse) – calciomercato.it

Anche sul fronte cessioni l’addio di Tahirovic di direzione Ajax è stato sicuramente un ottimo colpo, così come Justin Kluivert che ieri è diventato ufficialmente un giocatore del Bournemouth generando circa 7 milioni di plusvalenza (ceduto a 11 milioni). A questi si aggiungerà in primis Missori, direzione Sassuolo, con Volpato che lo seguirà a stretto giro di posta. Alla fine un accordo si troverà e per i giallorossi saranno almeno altri 20 milioni di plusvalenza netta. Poi toccherà a Carles Perez, per cui si cerca l’accordo con il Celta Vigo, ma che anche in questo caso è destinato a chiudersi positivamente. Ma Tiago Pinto sta intando lavorando alla questione centravanti, tra Scamacca e Zaha e la suggestione – motlo molto complicata – Morata. Non solo, perché la difesa sta per essere puntellata con un ritorno.

Llorente torna alla Roma in prestito: lo ha chiesto Mourinho

Parliamo di Diego Llorente, che ha giocato la seconda parte di stagione con la Roma in prestito dal Leeds. Dopo qualche partita in cui ha prso le distanze, il suo rendimento è cresciuto a dismisura dimostrando di essere un giocatore affidabilissimo. Lo spagnolo poteva essere riscattato a 18 milioni, decisamente fuori mercato anche considerando che gli inglesi sono retrocessi.

Llorente (LaPresse) – calciomercato.it

Ma Mourinho ha chiesto espressamente a Pinto di riportare Llorente a Trigoria. Una precisa volontà dello Special One, che ha molto apprezzato il giocatore sia a livello tattico che di leadership in campo come nello spogliatoio, in cui si è subito calato alla grande. Questo desiderio dell’allenatore portoghese ha senza dubbio fatto la differenza dando la spinta decisiva a Tiago Pinto che ha trovato l’accordo per un nuovo prestito. Un’intesa raggiunta anche grazie ai buoni uffici tra il gm e il Leeds: in questi giorni i club stanno lavorando sui dettagli della formula. Dopo averlo fatto esordire nel Real Madrid ormai dieci anni fa, Mourinho è pronto a riabbracciare Diego Llorente. Con Ndicka, Smalling, Mancini, Ibanez e Kumbulla quando rientrerà – verosimilmente nel 2024 -, il reparto è completissimo. Anche se il brasiliano è comunque considerato cedibile e se arriveranno offerte allettanti la Roma non si farà troppi problemi.

Impostazioni privacy