Mourinho aiuta la Juve: la Roma sull’esubero bianconero

La Juventus a caccia di cessioni, la Roma si è mossa per un giocatore assolutamente in uscita dai bianconeri ma c’è un ostacolo

Il calciomercato sta entrando decisamente nel vivo e in queste ore la cessione di Tonali e quella sempre più probabile di Brozovic e Gosens sta scatenando i vari derby meneghini. Da Thuram a Frattesi e Lukaku, i due club si sfidano a colpi di sorpassi.

Mourinho e Allegri (LaPresse) – calciomercato.it

Nel frattempo la Juventus, fuori dall’Europa che conta e – chissà – forse anche out dalla Conference League, sta cercando di capire le possibili cessioni che dovranno aiutare la società a fare mercato. Di risorse ce ne sono poche, per questo bisogna muoversi con gli addii. Vlahovic e Chiesa sono ovviamente i calciatori con più mercato, ma al momento di offerte concrete e ufficiali non ne sono arrivate. La Juve però è disposta ad ascoltare eventuali offerte, con il serbo ora un po’ meno in vista e l’esterno che invece ha una pista concreta che porta alla Premier League. Ma per i bianconeri saranno fondamentali anche tutte le altre operazioni in uscita che al momento bloccano un po’ tutto il resto. Parliamo dei ritorni dai prestiti, vedi McKennie, Zakaria e anche Arthur. Nessuno di loro è stato riscattato e dovranno essere di nuovo ceduti. Più semplice sarà probabilmente piazzare il centrocampista americano: ha mercato, ma non alle cifre che vorrebbe la Signora. Ne è un esempio l’interesse della Roma per lui.

La Roma chiama McKennie: la Juve spera, ma c’è il primo ‘no’

Come riporta ‘Il Corriere dello Sport’, infatti, attraverso la mediazione del manager Frank Trimboli, Tiago Pinto ha contattato Weston McKennie. L’ex Schalke è stato in prestito al Leeds nell’ultima stagione, in cui ha fatto comunque bene con 19 presenze da gennaio e 1 gol.

La Roma chiama McKennie
McKennie (LaPresse) – calciomercato.it

Il suo club però è retrocesso in Championship e il riscatto che era fissato a 34,5 milioni è diventato automaticamente impossibile. Così il texano è tornato alla Juventus, ma non per restare visto che l’intenzione è sempre di cederlo per incassare. Il punto è abbastanza chiaro e riguarda le formule. La Roma cerca un centrocampista dinamico, di inserimento, un po’ alla Wijnaldum o alla Frattesi, che fa comodo nel 3-5-2. La Juventus, però, non sarebbe assolutamente disposta a cedere McKennie solo in prestito per un anno ai giallorossi, che tra l’altro sono una diretta concorrente nella corsa Champions. La Roma di certo non dispone delle risorse per acquistarlo subito a titolo definitivo, per questo verosimilmente i colloqui, almeno per sondare la situazione, andranno avanti. Intanto la Juventus ha preso Timothy Weah aggiungendo un altro tassello in attacco dopo l’addio di Angel Di Maria.

Impostazioni privacy