Guerra alle plusvalenze, il piano di Ceferin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59

Lotta agli abusi di plusvalenze tra club europei, il presidente della Uefa Ceferin ha un piano

Un gruppo di lavoro specializzato che stabilisca il valore dei calciatori. Questa l’ultima ambizione della Uefa. Il presidente Ceferin starebbe definendo una strategia con lo scopo di combattere gli abusi delle plusvalenze sui bilanci dei club di tutta Europa.

Il presidente Ceferin (LaPresse) – Calcimercato.It

Decisioni ufficiali in merito sono attese mercoledì prossimo, 28 giugno, quando è in programma una riunione del Comitato Esecutivo del massimo organismo continentale, chiamato a una votazione sugli emendamenti alla disciplina del Fair Play Finanziario. A presiedere il comitato sarà Gabriele Gravina. A riportare la notizia è ‘L’Equipe’ che sottolinea però come non sia ancora chiaro il metodo che l’Uefa intenda adottare per stabilire quale prezzo corrisponde al valore di un giocatore.

Dovrebbe essere creato un gruppo di lavoro deputato a tale mansione, tenendo conto anche delle differenze che intercorrono tra i vari mercati nazionali in Europa. Il Comitato per le licenze dei club avrebbe infatti proposto delle modifiche al regolamento contabile dei trasferimenti per prevenire forzature sul valore attribuito ai giocatori e per garantire parità di trattamento alle società. Qualora venisse certificato che il prezzo di giocatori scambiati non corrisponde al valore di mercato stabilito dal gruppo di lavoro, l’Uefa sarebbe autorizzata a negarne la piena iscrizione a bilancio secondo gli importi comunicati dai club. La misura dovrebbe entrare in vigore in questa finestra di mercato, ma sono attese anche altre restrizioni al Fair Play Finanziario volte a impedire di aggirarlo, discorso su cui la Uefa fino a ora non si era particolarmente impegnata.