CM.IT | Penalizzazione Juventus, come ribaltare la sentenza in tre mosse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03

Le ultime news Juventus riguardano il ricorso al Collegrio Arbitrale del Coni dopo la penalizzazione di 15 punti in Serie A inflitta dalla Corte Federale

La Juventus ha chiuso il girone di andata con 11 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte che varrebbero 38 punti. Ma con la penalizzazione di 15 punti legata al processo sulle plusvalenze, la squadra di Massimiliano Allegri si ritrova al decimo posto con 23 punti alla pari con Fiorentina e Bologna. I legali del club bianconero sono già al lavoro per provare a ribaltare la sentenza.

Juventus a -15, come ribaltare la sentenza al Collegio Arbitrale
Elkann, Cherubini e Allegri – Calciomercato.it

In attesa di leggere le motivazioni della sentenza della Corte Federale, attese entro lunedì prossimo, si può già iniziare ad immaginare su cosa si fonderà la difesa degli avvocati della Juve per provare a ribaltare la decisione di fronte al Collegrio Arbitrale dello Sport presso il Coni e riottenere i 15 punti. Quest’ultimo organo, che funge in pratica come Cassazione, giudicherà sulla legittimità e non sul merito, perciò si pronuncerà per la conferma o la revoca della precedente sentenza, oppure rimetterà gli atti alla stessa Corte Federale per un nuovo giudizio. Come appreso da Calciomercato.it, tre dovrebbero essere le colonne su cui basare la difesa della società piemontese.

In primo luogo si dovrebbe invocare l’inammissibilità della richiesta di revisione del procedimento – peraltro senza un nuovo dibattimento – perché è trascorso il tempo di 30 giorni previsti per presentarla (l’istanza è arrivata 47 giorni dopo, ndr). In secondo luogo, si dovrebbe invocare la mancanza di una norma specifica sulle plusvalenze: alla Juventus viene contestato il fatto di aver violato i principi di lealtà sportiva. Un concetto generico che comporta la difficoltà di dimostrare sia che ci sia stata effettiva violazione, sia che non ci sia stata.

Serie A, la Juventus può far penalizzare tutti

Molti tifosi della Juve non hanno protestato contro la penalizzazione inflitta alla loro squadra del cuore, bensì per il fatto che gli altri club coinvolti siano stati tutti assolti. Proprio su questo dovrebbe fondarsi il terzo caposaldo della difesa, perché se è vero che i fatti nuovi rispetto al primo procedimento riguardavano direttamente soltanto i bianconeri, resta il fatto che comunque le plusvalenze sono state fatte insieme. Ma c’è di più.

Juventus a -15, come ribaltare la sentenza al Collegio Arbitrale
La sede del Coni – Calciomercato.it

Qualora la Juve dovesse perdere il ricorso di fronte al Collegro Arbitrale, infatti, la ‘Vecchia Signora’ potrebbe cambiare strategia e provare a creare una vera e proprio bagarre. Come? Girando gli atti alle procure di tutte le città delle squadre di Serie A con l’obiettivo di ottenere nuovi processi a carico delle altre formazioni e puntare a far punire anche loro. Di fatto, ogni società che ha operato sul calciomercato ha messo a bilancio delle plusvalenze, e tutte andrebbero incontro al rischio di subire dei punti di penalizzazione.