L’ex si schiera dalle parte di Zaniolo: “La Roma deve confermarlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:37

Antonio Carlos Zago, ex giocatore tra le altre della Roma, sulla questione Zaniolo e sul presente della Roma

Campione d’Italia con la Roma, Carlos Antonio Zago è intervenuto a Calciomercato.it su Tv Play, soffermandosi proprio sul particolare momento vissuto dalla formazione giallorossa.

Zago: "Zaniolo merita fiducia"
Zaniolo – Calciomercato.it

E’ ovviamente il caso Zaniolo a tenere banco: il calciatore non si è reso disponibile per la trasferta contro lo Spezia e non è stato convocato da Mourinho. L’addio a gennaio è ormai una possibilità concreta, ma Zago è convinto che il suo futuro debba essere ancora nella Capitale. “E’ un giocatore importante, ancora giovane ed ha le caratteristiche per diventare un campione: bisogna dargli fiducia. Non so cosa è accaduto, ma ha caratteristiche che gli possono far fare la differenza. Per me resta tra i migliori in Italia”.

Proprio per questo, il brasiliano è convinto che debba restare come Smalling: “Ha dimostrato di essere un grande difensore. La Roma deve confermarlo in rosa se vuole vincere. Deve mantenere una base importante, confermando calciatori come lui, Zaniolo e Ibanez”.

Roma, Zago tra presente e passato

Proprio sul connazionale Zago aggiunge: “E’ forte e può ancora migliorare, considerato che è giovane. Deve acquisire esperienza, a volte fa qualche errore di troppo ma fa parte del gioco. Ora è un giocatore importante della Roma e spero che possa diventare un giocatore fortissimo e che aiuti la squadra a vincere in futuro”.

Smalling e Zaniolo: per Zago la Roma deve confermarli
Smalling – Calciomercato.it

Infine, il ricorso della sua esperienza a Roma: “Sono stati anni bellissimi e importantissimi. Giochisti o risultatisti? Con Zeman eravamo forti offensivamente, con Capello più difensivi. Zeman magari sbagliava un poco, ma noi avevamo voglia di seguire quel che diceva per produrre in attacco e, forse, ci dimenticavamo per la foga della difesa. Sono stati due tecnici importanti per me”.