Mondiali 2022: curiosità, orari e ultime di mercato sulle gare del 24 novembre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:41

Oggi esordio per il Portogallo dello svincolato Cristiano Ronaldo e del favorito Brasile nel Mondiale qatariota. Ma non solo

L’attesa è davvero finita: oggi scenderanno in campo due delle Nazionali più attese in questo Mondiale in Qatar. Stiamo parlando del Portogallo di capitan Cristiano Ronaldo, che si è appena svincolato dal Manchester United ed è pronto ad infiammare il calciomercato di gennaio, e del Brasile del commissario tecnico Tite. I ‘verdeoro’ sono dati come super favoriti per la vittoria finale, ma oggi si troveranno davanti un avversario ostico come la Serbia di Dusan Vlahovic e compagni. Ma non sono le sole squadre che scenderanno in campo: ecco il programma completo della giornata.

Mondiali 2022: curiosità, orari e ultime di mercato sulle gare del 24 novembre
Esordio al Mondiale per lo svincolato Ronaldo ©️ LaPresse

GIRONE G

SVIZZERA-CAMERUN ORE 11 – Al Janoub Stadium di Al Wakrah

Le cose da sapere sui protagonisti della partita

Per il ct della Svizzera Murat Yakin questa partita coinciderà con la cinquantesima panchina della nazionale elvetica. Il ct del Camerun Rigobert Song nel 1998 ha vestito per 4 partite la maglia della Salernitana in Serie A: segnò lui la prima rete dei campani della stagione, contro la Roma. Grande curiosità attorno allo svizzero Zakaria, centrocampista in prestito dalla Juventus al Chelsea: se le cose continueranno ad andare in questo modo difficile che i Blues lo riscattino in estate. Ma il Mondiale può cambiare il suo destino. Nel Camerun Eric Maxim Choupo-Moting è il bomber che a 33 anni ha giocato in tre dei cinque godi campioni d’Europa: Bundesliga (ora è al Bayern), Premier (Stoke City) e Ligue 1 (Psg). Ha il passaporto tedesco, in Germania ha giocato anche con Amburgo, Norimberga, Magonza e Schalke.

GIRONE H

URUGUAY-COREA DEL SUD ORE 14 – Education City Stadium di Al Rayyan

Le cose da sapere sui protagonisti della partita

Per l’Uruguay questa è la quattordicesima partecipazione con due titoli vinti nel 1930, all’esordio per questa nazionale, e nel 1950. Paulo Jorge Bento è stato chiamato ad agosto del 2018 sulla panchina della Corea del Sud di cui è il sesto ct europeo della storia. Lo hanno preceduto Advocaat, Bonfrere, Verbeek, Stielike e Hiddink. Lee Kang-in a 21 anni è uno dei talenti più interessanti della Corea del Sud che ha in Kim Son il suo pilastro: trequartista, echi del suo talento un pao di anni fa sono arrivati anche dalle parti di Trigoria. Lo stato da extracomunitario non aiuta con i posti contingentati della Serie A. Tra i talenti più giovani dell’Uruguay delle chiocce Cavani, Godin e Suarez, segnatevi il nome di Manuel Ugarte, classe 2001: regista, gioca nello Sporting di Amorim, che lo schiera spesso titolare, ha un contratto che accadrà nel giugno 2026 ma sulle sue tracce c’è il Psg. Lui ha dichiarato di non avere tempo per pensarci.

GIRONE H

PORTOGALLO-GHANA ORE 17 – Ras Abu Aboud Stadium di Doha

Le cose da sapere sui protagonisti della partita

Il ct del Ghana Otto Addo era in campo nel Mondiale del 2006 in Germania, quello vinto dall’Italia di Lippi: la prima fase finale a cui venne ammesso il paese africano. Contro l’Italia, nel match del girone vinto dagli azzurri 2-0, rimase in panchina. La stella del Milan Rafael Leao tra il suo primo Mondiale e il futuro in rossonero: prima il Qatar, poi la discussione sul rinnovo con il club che ritiene di avere carte da giocarsi per convincere il giocatore la cui scadenza è giugno 2024. Attenzione a Mohammed Kudus, trequartista ghanese dell’Ajax che ha tanto mercato, destinato ad alimentarsi dopo questo mercato: si parla di Borussia Dortmund, Tottenham e Milan per lui. Grande attenzione attorno a Diogo Dalot, che si è ritagliato lo spazio da da titolare nel Manchester United nonostante sia all’ultimo anno di contratto: Il club sembra orientato ad attivare la clausola unilaterale per il rinnovo di un altro anno e non perderlo a zero. Mourinho è un suo grande estimatore.

Mondiali 2022: curiosità, orari e ultime di mercato sulle gare del 24 novembre
Neymar e Vinicius Jr, stelle del Brasile ©️ LaPresse

GIRONE G

BRASILE-SERBIA ORE 20 – Iconic Stadium di Lusail

Le cose da sapere sui protagonisti della partita

Dopo il flop di Russia 2018 il ct del Brasile Tite affronta il suo secondo Mondiale forte di un girone di qualificazione dominato e chiuso a +6 dall’Argentina seconda e con un attacco da 40 gol. La Serbia è la nazionale più italiana ai mondiali: dai due Milinkovic Savic a Milenkovic, Lukic, Kostic, Ilic, Lazovic, Jovic, Vlahovic, Djuricic e Radonjic, sono 11 i nazionali del ct Stojkovic che giocano in Serie A. Strahinja Pavlovic è il talento della Serbia da annotare accanto ai grandi nomi di questa nazionale: gioca nel Salisburgo che lo ha prelevato dal Monaco e che la Juventus ha messo nei suoi radar: pagato 7 milioni, oggi è quotato 20. Curiosità attorno a Pedro, clamoroso flop nella Fiorentina che lo prese nell’estate 2019 dalla Fluminense per rispedirlo in patria sei mesi dopo. Nel Flamengo non ha smesso di segnare: 61 gol e 17 assist in tre stagioni.