Ronaldo licenziato, ma non è finita: Mendes trova un altro accordo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:44

La questione Ronaldo si arricchisce di nuovi particolari e altre possibili soluzioni: Mendes è la chiave, ecco cosa può succedere

Cristiano Ronaldo e il futuro, un’incognita, una pista ancora completamente avvolta nel mistero. La prossima squadra di CR7, allo stato attuale, neanche l’asso portoghese verosimilmente la conosce. Adesso il campione di Madeira è interamente proiettato al Mondiale in Qatar, è la sua ultima occasione per completare una carriera che sarebbe ancora più leggendaria.

ronaldo  risoluzione manchester calciomercato.it 20221120
Ronaldo © LaPresse

Dopo l’Europeo, vincere pure la Coppa del Mondo con il Portogallo sarebbe una vera e propria impresa, realizzata per di più in ‘faccia’ al rivale storico Leo Messi che va a caccia più o meno della stessa consacrazione. Entrambi sono già leggenda, ma questa è l’ultima chance di fare qualcosa di più, se possibile. Starà a Ronaldo non farsi distrarre dalla situazione complicata e molto delicata che invece ha lasciato a Manchester, con l’ormai celeberrima intervista rilasciata a Piers Morgan. “Mi sono sentito tradito”, il titolo che ha fatto il giro del mondo insieme a tanti altri attacchi al club e soprattutto al manager ten Hag. Un’intervista che chiaramente ha fatto storcere il naso a tutti a Carrington, la società è furiosa e studia azioni legali. Ma le soluzioni per chiudere la storia sono molteplici.

Ronaldo licenziato? Mendes ribalta tutto: accordo col Manchester

ronaldo licenziamento risoluzione manchester calciomercato.it 20222011
Ronaldo © LaPresse

In questi giorni si è parlato di un possibile pugno di ferro da parte del Manchester United nei confronti di Cristiano Ronaldo, tradotto un licenziamento. Che sarebbe una fine ancora più triste di un’avventura che fino a pochi mesi fa era ancora leggendaria, ricordando le gesta a Old Trafford di ormai circa 14 anni fa. La situazione è precipitata, ma non è detta l’ultima parola. Secondo quanto riportato sul ‘Daily Mirror’, infatti, il ruolo chiave potrebbe essere quello di Jorge Mendes, storico agente di Cristiano Ronaldo con cui ovviamente il rapporto è strettissimo.

Proprio il super procuratore dovrebbe mediare tra le parti per non arrivare a questa rottura anche legale. Il Manchester United sarebbe pronto a impugnare l’intervista di Ronaldo contro di lui, come lesiva della reputazione del club. Ma in quel caso non sarebbero chiari ovviamente i tempi e le modalità della separazione mentre il discorso potrebbe essere sicuramente più immediato e semplice. L’addio è ovviamente scontato, appena possibile, ma per renderlo concreto entro la fine del Mondiale – che è l’intenzione anche dei Red Devils – serve l’intervento di Mendes. Lo United non incolpa l’agente delle dichiarazioni di Ronaldo, anzi sperano che il suo pragmatismo possa portare a una soluzione. Come? Con una risoluzione di contratto consensuale, anziché arrivare al licenziamento. E poi Mendes dovrà trovare una squadra che soddisfi il suo assistito.