L’Inter rivive l’incubo estivo: c’è lo zampino di Conte e della Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01

L’Inter è pronta a dire la sua dopo la sosta per il Mondiale in Qatar, ma intanto c’è anche da programmare il calciomercato di gennaio. Attenzione all’intromissione di Conte e della Juve

Ci sono alcune trattative di calciomercato che restano nella storia, semplicemente immerse di quel sapore di affare, di compiutezza e quei flash alla firma che fanno emozionare i tifosi e sembrano il preludio di qualcosa di grande.

L'Inter rivive l'incubo estivo: c'è lo zampino di Conte e della Juve
Becao © LaPresse

Altre, invece, lasciano l’amaro in bocca per quello che poteva essere e non è stato. In questo caso, almeno dal punto di vista dell’Inter, la seconda opzione è sicuramente quella corretta, dato che ci riferiamo all’estenuante contrattazione per Gleison Bremer. Il brasiliano è stato per mesi a un passo dai nerazzurri, in attesa che si concretizzassero le cessioni necessarie per chiudere. Poi, però, si è inserita la Juve, dopo la cessione di de Ligt, e con un’offerta al rilancio ha scippato letteralmente da sotto il naso il promettente centrale a Marotta. Una ferita ancora cocente e che, nonostante l’arrivo di Francesco Acerbi, deve rimarginarsi con un nuovo colpo in quella zona di campo nei prossimi mesi. Anche stavolta, però, la strada non è spianata e con modalità simili. Da un lato c’è un rinnovo di contratto ancora in bilico, dall’altra la Juve e anche Antonio Conte che è pronto a mettersi di traverso.

Becao come Bremer: l’Inter rischia (di nuovo) grosso

Becao come Bremer: l'Inter rischia (di nuovo) grosso
Bremer © LaPresse

Un nome che piace particolarmente all’Inter, infatti, è quello di Rodrigo Becao. Il difensore centrale si è messo in evidenza grazie a un ottimo inizio di stagione con l’Udinese, prima dell’infortunio. Conoscendo bene la difesa a tre, sarebbe un ottimo innesto per Simone Inzaghi e non un colpo in partenza troppo oneroso: con un contratto in scadenza nel 2024, il suo costo è di 12-13 milioni. Ma non è così facile. Secondo il ‘Messaggero Veneto’, infatti, i friulani hanno provato a rinnovare più volte il contratto del difensore, senza successo. Ora, però, ha posto una condizione: ok alla cessione in caso di offerte dalle big, ma solo dopo il prolungamento. Una storia che ricorda molto quanto successo per Bremer e per l’Inter non finì molto bene. Anche stavolta ci potrebbe essere di mezzo la Juve, ma è interessato anche il Tottenham di Conte, un altro che gioca con la difesa a tre. Insomma, di puntate se ne devono scrivere ancora tante in questa telenovela, ma l’Inter spera di non rivivere l’incubo di quest’estate.