“Lukaku salta”: l’annuncio dell’allenatore fa tremare i tifosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:26

Romelu Lukaku non sta affatto vivendo una stagione semplice. Il bomber belga fa tremare ancora i tifosi

Romelu Lukaku è un calciatore importantissimo per l’Inter come per il Belgio. Sopperire all’assenza di un bomber con le sue caratteristiche non è affatto semplice.

"Lukaku non ci sarà": l'annuncio dell'allenatore fa tremare i tifosi
Lukaku ©️LaPresse

Se i nerazzurri hanno avuto a disposizione un super Edin Dzeko, Roberto Martinez ha già detto a chiare lettere che l’ex Chelsea è praticamente insostituibile. L’inizio di stagione, però, non è stato affatto semplice per l’ex Anderlecht, nonostante il ritorno in nerazzurro che lui stesso aveva fortemente voluto. I problemi muscolari hanno dilaniato il calciatore belga e proprio quando sembrava pronto, dopo il rientro contro il Viktoria Plzen, una ricaduta l’ha costretto di nuovo ai box. Per il Mondiale nessuno tra i Diavoli Rossi ha ancora alzato bandiera bianca. Ma occhio alle ultime parole a riguardo di Roberto Martinez.

Lukaku ancora ai box: Roberto Martinez fa il punto sul suo bomber

"Lukaku non ci sarà": l'annuncio dell'allenatore fa tremare i tifosi
Lukaku ©️LaPresse

Se l’Inter l’ha aspettato a lungo invano, le prospettive per il Belgio di Roberto Martinez dovrebbero essere un po’ diverse. Il Ct ne ha parlato, come riporta ‘Sporza’, anche nelle ultime ore: “Thorgan Hazard si sente meglio dopo il raffreddore e si sta allenando. Romelu Lukaku si sente meglio e va secondo le nostre previsioni. Stiamo rispettando i tempi. Non mi aspetto che sia in forma per la prima partita di Coppa del Mondo contro il Canada“. Poi ha fatto il punto anche sul momento di Eden Hazard: “Se non giochi, non hai fiducia. Ma qui si sente a casa. Vedo un grande sorriso sul suo volto e l’entusiasmo per questo Mondiale. Non vedo l’ora di vederlo giocare”.

Dunque, niente Canada per Lukaku, ma sicuramente il Belgio spera di averlo al top della forma almeno per la fase a eliminazione diretta. Perché, è chiaro, uno come lui è insostituibile. E poi, a Milano, trema anche l’Inter: è vero che la ripresa è lontanissima, ma i nerazzurri hanno appreso anche il fastidio al ginocchio per Correa, nelle ultime ore. Diciamo che l’attacco nerazzurro non se la sta passando bene.