TV PLAY | Caos Milan-Fiorentina: “Ha detto ca***te”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:14

Milan-Fiorentina è terminata sul campo, ma non per le polemiche arbitrali che sono arrivate durante e dopo la partita. Nuovo attacco diretto

Milan-Fiorentina è stata una partita combattuta ed equilibrata, un match in cui entrambe le squadre hanno dimostrato i loro limiti e le loro qualità e in cui probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

TV PLAY | Bufera su Milan-Fiorentina: "C'era un rigore clamoroso"
Viviano a TV PLAY

Alla fine, però, hanno vinto i rossoneri e non sono mancate neanche le polemiche per la direzione arbitrale. Ne ha parlato l’ex portiere di Fiorentina e Sampdoria Emiliano Viviano nella diretta Twitch di Calciomercato.it in onda su TV Play: “Ho appena sentito la spiegazione di Marelli dove giustifica il rigore non dato alla Fiorentina. Dice una ca***ta, dice che non può essere rigore perché ci può essere stata la contemporaneità fra avversario e tocco della palla. Non è per niente vero. Se tu mi dici che è così è proprio una ca***ta. E’ stata una partita con parecchi episodi contestati. Secondo me il contatto tra Rebic e Terracciano può non essere considerato falloso, ma c’è un rigore clamoroso non assegnato ai viola. L’intervento di Tomori su Ikonè è un fallo netto, non si capisce come il VAR non sia intervenuto. Il problema non è che gli arbitri non sono capaci o disonesti, ma nel momento in cui dirigono partite con squadre che hanno 10-15 milioni di tifosi diventa quasi inevitabile fischiare a loro favore“.

Non solo Milan-Fiorentina: Viviano su Roma e Lazio

Non solo Milan-Fiorentina: Viviano su Roma e Lazio
Mourinho © LaPresse

Viviano non fa mancare anche un giudizio sulla Lazio di Sarri, ieri sconfitta nettamente dalla Juventus: “Sarri aveva assenze importanti e poi ho visto più di qualcuno poco cattivo, mentre dall’altra parte ho visto una Juventus molto agguerrita. Un vice Immobile per il futuro? Non ha senso, Sarri non lo farebbe giocare. Lui avrebbe voluto Mertens o un giocatore simile. E’ già tanto che sia riuscito a far giocare Immobile che al di là del suo valore assoluto non è il suo attaccante preferito“.

E per la Roma le critiche non possono mancare: “Contro il Torino ho visto una brutta Roma, non mi aspettavo che giunti a questo punto del campionato la squadra di Mourinho giocasse così male. Non so cosa stia succedendo, ma continuando così i giallorossi non andranno da nessuna parte“.