TV PLAY | Chiamata scudetto per l’Inter: “C’è mezza speranza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:12

Grazie alla vittoria ottenuta in trasferta contro l’Atalanta, la squadra di Simone Inzaghi non ha perso terreno sul Napoli

Dopo aver perso i primi quattro scontri diretti della stagione, l’Inter si è presa la tanto attesa rivincita nell’ultima giornata. E lo ha fatto per giunta in trasferta, dove in questa prima parte di campionato – prima del match di Bergamo – aveva conquistato solamente 9 punti su 21 a disposizione.

Inter-Napoli, ultima chance per Inzaghi: "Se perde dice addio allo scudetto"
Fabrizio Biasin in diretta su TV Play

La vittoria sull’Atalanta ha permesso alla squadra di Simone Inzaghi di agganciare la Lazio al quarto posto, ma soprattutto di rimanere ancorata a Juventus e Milan. Chi sembra invece ad oggi irraggiungibile è il Napoli, squadra che l’Inter dovrà affrontare il prossimo 4 gennaio alla prima partita ufficiale in Serie A dal ritorno dopo i Mondiali.

Del big match di San Siro ha parlato Fabrizio Biasin in diretta su Calciomercato.it in onda su TV Play, che prima ha però elogiato i nerazzurri per aver ritrovato fiducia in campionato dopo un avvio complesso: “L’Inter sta prendendo consapevolezza. Da un mese e mezzo sta facendo vedere quello che sa fare. Mi sta piacendo, ha vinto tante partite. Non ha rimesso a posto le cose. E’ una squadra costruita per vincere lo Scudetto, ma al momento è lontana anni luce dal Napoli. Può dare fastidio a tutte le altre”.

Inter-Napoli, ultima chance per Inzaghi: “Se perde dice addio allo scudetto”

Inter-Napoli, ultima chance per Inzaghi: "Se perde dice addio allo scudetto"
Simone Inzaghi ©LaPresse

Lo stesso Biasin ha ammesso che per l’Inter la gara del 4 gennaio potrebbe risultare determinante in ottica scudetto: “Il Napoli sta vincendo tutte le partite e raggiungerlo sarà possibile solo quando gli azzurri si fermeranno. Al momento non sembra proprio possibile. La partita del 4 gennaio, che ora sembra lontanissima, è decisiva in chiave scudetto. Se l’Inter non vince, dice addio allo Scudetto. Se l’Inter pareggia o vince, c’è mezza speranza di riaprire il campionato. Sarà soprattutto una sentenza per i nerazzurri”.

Infine, il giornalista si è detto assolutamente fiducioso sulla presenza di Romelu Lukaku ai prossimi Mondiali: “Io credo che sia positivo che i calciatori vadano al Mondiale e restino attivi. Io spero che Lukaku metta minuti nelle gambe e spero che il Belgio vada avanti nel torneo. Lukaku non gioca da un anno e mezzo“.