Tonali come Allegri: tra Milan e Nazionale, il centrocampista entra in tackle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:37

Le dichiarazioni del centrocampista rossonero dopo la sfida di San Siro contro la Fiorentina. Il classe 2000 parla della vittoria di stasera e dell’assenza dell’Italia ai Mondiali

E’ Sandro Tonali ad intervenire in conferenza stampa. Il centrocampista del Milan ha risposto alle domande dei giornalisti, sostituendo Stefano Pioli. Il tecnico campione d’Italia non ha parlato nel post gara, per commentare la sfida contro la Fiorentina, per motivi personali.

Milan-Fiorentina: Sandro Tonali in conferenza
Milan-Fiorentina: Sandro Tonali in conferenza

Il classe 2000 si è così dimostrato un leader, deciso anche davanti ai microfoni. Il calciatore, ex Brescia, è ormai una pedina fondamentale di questo Milan ma stasera la sua prova, come quella del Diavolo, non è stata totalmente positiva. I rossoneri sono apparsi sulle gambe ma alla fine è arrivato il successo: “Da questo momento conteranno solo i tre punti – afferma Tonali in conferenza -. Ogni partita peserà tanto. Il principale obiettivo ora è vincere. Alla fine ai tifosi importa poco, conta conquistare i tre punti, giocando bene o male. A livello tecnico stasera non ci venivano tante cose, ma abbiamo dimostrato di essere una grande squadra a livello di carattere e di cuore“. Tonali, un po’ come spesso ha sottolineato Allegri nelle sue conferenze, ha così esaltato la vittoria, l’unica cosa che davvero conta.

Italia fuori dai Mondiali, Tonali: “Sbagliato qualcosa di grande”

Milan-Fiorentina: Sandro Tonali in conferenza
Sandro Tonali ©LaPresse

Senza un successo, d’altronde, il Napoli sarebbe andato in fuga e per il Milan sarebbero stati due mesi davvero complicati da affrontare. Sarebbero stati ancora più difficili per Tonali, che come tutti gli italiani, guarderà i Mondiali da casa. Anche in questo caso, il giocatore usa parole forti, in merito all’assenza degli azzurri in Qatar: “Fa male non esserci e in questo mese farà ancora più male – ammette in conferenza -, perché capiremo che abbiamo sbagliato qualcosa di grande. Sarà difficile, è stata responsabilità nostra ma passerà, dobbiamo tenere la testa alta”.