Ronaldo confessa tutto: “Mi hanno tradito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:26

Intervistato da Piers Morgan, Cristiano Ronaldo, stella del calcio mondiale, ha lanciato la bomba contro il suo club e il suo allenatore: ecco le sue allenatore

Ha tutta l’aria di essere un’intervista che farà scalpore e che rimarrà nella storia e nei ricordi dei tifosi del Manchester United, ma più in generale del calcio mondiale, per molto molto tempo. Stiamo parlando delle parole, registrate in video, a Piers Morgan, giornalista del Sun, di Cristiano Ronaldo, stella dei Red Devils e del calcio in generale ad una settimana dall’inizio del mondiale in Qatar che lo vedrà protagonista col suo Portogallo per quella che sarà la sua quinta manifestazione iridata.

Ronaldo contro lo United
Cristiano Ronaldo – screen SUN

CR7 ha sparato, senza filtri, contro il suo club: “La società, non solo l’allenatore, ha cercato di mandarmi via. Le persone dovrebbero sapere la verità, mi sento tradito dal Manchester United, qualcuno non mi vuole qui, non solo quest’anno, ma anche la scorsa stagione. Da quando Sir Alex ha lasciato la società non ho più visto un’evoluzione nel club. Com’è possibile che una società come lo United, dopo aver mandato via Solskjaer, prenda un direttore sportivo come Rangnick a fare l’allenatore, è stata una scelta che ha scioccato tutti, nessuno l’ha capito, non è un allenatore”.

United, Ronaldo ne ha anche per Ten Hag: “Non lo rispetto”

Ronaldo ha poi spostato la sua attenzione su alcuni personaggi del mondo United, in particolare sull’allenatore Erik Ten Hag: “Se tu non mi rispetti, non otterrai mai rispetto da me. Il fenomeno lusitano che ha descritto questo come “il peggior periodo della sua carriera” ha poi spostato l’attenzione su Wayne Rooney: “Non capisco perché voglia criticarmi in maniera così dura, probabilmente perché lui ha smesso di giocare, mentre io sono ancora ad alti livelli, non voglio dire di essere migliore di lui, ma è la verità…”.

Non solo, Ronaldo ha poi spostato l’attenzione su un fatto molto triste quando, ad aprile, lui e Georgina hanno perso la loro figlia: “Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere (l’omaggio dei tifosi del Liverpool, ndr)”. Il portoghese ha invece accusato, sentendosi anche “colpito negativamente” dall’assenza di “empatia” da parte dei vertici del club in quella situazione.

Manchester United, Ronaldo torna sul suo approdo (per la seconda volta) ad Old Trafford

Ronaldo sul suo ritorno allo United
Ronaldo – Screenshot SUN

Successivamente Ronaldo ha spiegato il suo ritorno ad Old Trafford: “Sir Alex mi ha chiamato dicendomi che non potevo andare al City e io gli ho risposto: “Ok, boss“”. Poi si è spostato sul futuro del club: “Come disse Picasso, devi distruggere per poter ricostruire e se loro vogliono iniziare da me, non è un problema. Amo i fan dello United, sono sempre dalla mia parte, ma se si vuole davvero cambiare le cose c’è molta strada da fare. Anche Sir Alex lo sa, tutti lo sanno, chi non lo sa è perché non vuole saperlo ed è accecato”.