Il nuovo indizio è una sentenza: la Juve si frega le mani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:54

Il caso Rick Karsdorp continua a far discutere, con l’olandese accostato nelle ultime ore alla Juventus di mister Allegri: altro segnale

La sosta per i Mondiali in Qatar è ciò che serve in questo momento alla Roma targata José Mourinho. Fermarsi e riflettere, per cercare di raddrizzare la barca e ripartire nel miglior modo possibile. Anche contro il Torino, nonostante il supporto di uno Stadio Olimpico di nuovo stracolmo d’amore, abbiamo assistito ad una prova di gran lunga insufficiente, che compromette ulteriormente il cammino dei giallorossi in campionato.

Il nuovo indizio è una sentenza: la Juve si frega le mani
Mourinho © LaPresse

Una piccola luce si è rivista grazie all’ingresso nel secondo tempo di Paulo Dybala, applaudito dai propri sostenitori a differenza di alcuni suoi compagni (vedi Abraham, lontanissimo dalla sua condizione psicofisica migliore). La qualità infinita della ‘Joya’, però, non può bastare e la rete in extremis firmata Nemanja Matic (a seguito di un gran tiro proprio dell’argentino stampatosi sulla traversa) ha permesso di agguantare un pareggio che sa molto più di sconfitta in questo caso. Come se non bastasse, c’è da fare i conti pure con una situazione interna per nulla semplice da gestire.

Si sta parlando parecchio nelle ultime del caso Karsdorp, nato dalle recenti e scottanti dichiarazioni rilasciate dallo Special One: “Mi dispiace perché lo sforzo della squadra è stato tradito dall’atteggiamento di un calciatore non professionale e non corretto nei confronti dei compagni. Ho invitato questo giocatore a cercarsi una squadra per gennaio“.

Calciomercato Juventus, indizio inequivocabile sulla rottura Roma-Karsdorp

Il nuovo indizio è una sentenza: la Juve si frega le mani
Karsdorp (screen Instagram)

A dimostrazione della rottura fra l’ex Feyenoord e lo Special è arrivata pure la mancata convocazione per la sfida al Torino di Ivan Juric, commentata così dal mister portoghese: “La decisione è soltanto mia. Non devo spiegare tutte le decisioni che prendo. Lui sa perché ho stabilito così e lo sanno anche i suoi compagni. Non devo dirlo a voi“. Il terzino, che ha già lasciato la Capitale, ha pubblicato qualche ora fa una storia – sul proprio profilo Instagram – con un cuore giallo e uno rosso spezzato.

Aggiungendoci pure una faccina triste. Altro segnale inequivocabile di come il rapporto tra le parti si sia pesantemente incrinato, probabilmente senza possibilità di rimedio. E qui entra in gioco la Juventus: Karsdorp nelle ultime ore è stato accostato ai bianconeri (insieme ad altri club) in qualità di opzione da tenere a mente in ottica post Cuadrado. E chissà che la ‘Vecchia Signora’ non possa convincersi a tentare l’assalto già a gennaio, vista la situazione.